Un virus rilevato nell’ultima versione della popolare app di messaggistica WhatsApp ha coinvolti milioni di persone.

Il 14 Maggio Facebook, proprietaria di WhatsApp, ha scoperto che uno spyware sfrutterebbe una vulnerabilità della funzione di chiamate vocali. La pericolosità di questo virus sta nel fatto che il codice malevolo viene inviato sullo smartphone che si vuole prendere di mira attraverso una telefonata e non importa se l’utente abbia risposto oppure no. Basta il contatto perché l’hacker abbia tutti gli strumenti per poter entrare nelle chat criptate, monitorare le chiamate, attivare il microfono e la fotocamera, accedere alle foto, ai contatti e a qualunque altra informazione che si trova sul telefono.

Le versioni di WhatsApp coinvolte sono:

— WhatsApp per Android precedenti alla 2.19.134
— WhatsApp Business per Android precedenti alla 2.19.44
— WhatsApp per iOS precedenti alla 2.19.51
— Whatsapp Business per iOS precedenti alla 2.19.51
— WhatsApp per Windows Phone precedenti alla 2.18.348
— WhatsApp per Tizen precedenti alla 2.18.15

Come proteggersi?

Per evitare di incappare in questo pericoloso virus, Facebook consiglia di aggiornare l’app all’ultima versione esistente e di fare altrettanto con il sistema operativo.