Truffa
Rischio truffa sempre concreto – FOTO: curiosauro

Il rischio di incorrere in una truffa rappresenta qualcosa di concreto purtroppo, e di imprevedibile. Nello specifico ecco come fare quando usiamo la carta di credito.

Purtroppo il rischio di truffa è una cosa che può riguardare ognuno di noi. Bisogna fare attenzione a chi e come rispondiamo al telefono, agli sconosciuti che suonano al campanello, ai messaggi che riceviamo sulla e-mail. Ora l’ultimo ‘ritrovato’ arriva anche da chi mai ci aspetteremmo. Fate attenzione quando usate le vostre carte di credito: i macchinari utilizzati, chiamati POS, a volte possono essere non conformi alle regole.

Ce lo fa sapere la ditta Ingenico, specializzata nella progettazione e nella realizzazione di questi terminali. Certi lettori sono fraudolenti ma per fortuna non mancano gli indizi sui quali basarci per tutelare i nostri risparmi.

Se la carta sporge poco e non alla metà, molto probabilmente il dispositivo è fraudolento. Se poi le scritte sul terminale sono poco chiare o se durante le operazioni si verificano di errori inspiegabili, meglio alzare i tacchi e magari denunciare la cosa.

Truffa, raggiri e simili: come tutelarci quando paghiamo con carta

Una delle dritte più gettonate è quella per la quale si consiglia di tenere pochi soldi sulle nostre carte. In questo modo, qualora dovessimo subire una truffa a nostra insaputa, almeno riusciremo a limitare i danni. Esiste poi un servizio sms attivabile qualora ci accorgessimo di aver subito una frode.

Questo ci consentirà di restare informati su eventuali movimenti sospetti e prendere le dovute contromisure. Quando paghiamo in qualsiasi negozio, è sempre meglio procedere di persona con il passaggio delle carte di credito quando arriva il momento di pagare.

Infatti ci sono stati dei casi nei quali dipendenti infedeli sono riusciti a recuperare i dati e utilizzare i codici di nascosto. Poi un altro consiglio finale, rudimentale quanto efficace: coprire le ultime 3-4 cifre delle vostre carte per impedire ad altri di leggerle, ed annotatevele altrove. Senza dimenticare che esistono apposite coperture assicurative in caso di truffa subita.