Con il progredire della tecnologia, anche gli aspetti negativi hanno modo di proliferare. I malintenzionati infatti si tengono al passo coi tempi e sanno dotarsi di apparecchi e dispositivi in grado di consentire loro di compiere le loro malefatte. I carabinieri hanno scoperto un nuovo metodo molto sofisticato del quale certi delinquenti si avvalgono per individuare dei codici pin di bancomat e carte di credito. Sono in particolare alcune bande di ladri provenienti dalla Bulgaria ad essersi specializzate in ciò. I carabinieri della stazione di San Lorenzo in Lucina hanno scoperto di recente delle microcamere installate abusivamente che servivano proprio per spiare i codici introdotti dalle ignari vittime.

Ma sorprendono le modalità: le camere infatti erano estremamente piccole, e nascoste al centro della vite di fissaggio del vetrino della luce installato sullo sportello. Poi uno skimmer utilizzato per intercettare la lettura della banda magnetica su di una lastra sottilissima, nella feritoia dove si striscia la carta, faceva il resto. Era praticamente impossibile riuscire ad accorgersi di questa diabolica trovata, eppure i carabinieri ci sono riusciti, e per catturare i delinquenti hanno dovuto soltanto attendere che tornassero a prendere la loro sofisticatissima strumentazione.

Guarda il video