Il filtro della cappa  “sfoggia” sporco e grasso? Il fatto è che non tutte le casalinghe sanno come prendersene cura, in modo da pulirlo bene!

Ecco tre metodi:

Il primo metodo

cosa ti occorre: 

  •  Teglia da forno
  • Pentola
  • Acqua bollente
  • Bicarbonato
  • Prodotto detergente
  • Spazzolino da denti o spugna

Trova una teglia che possa contenere il filtro. Se non ne hai una, puoi utilizzare una pentola. Ci saranno più problemi con quest’ultima, perché il filtro dovrà essere girato e forse non può contenerlo bene.

Versa acqua bollente nel recipiente scelto. Diluisci il bicarbonato nella quantità di 5 cucchiai per litro. Versalo gradualmente, immergi il filtro e lascialo per 10-15 minuti. Se lo sporco è molto ostinato, immergilo nuovamente in una soluzione fresca. Puoi farlo bollire, se non ha elementi di plastica.

Tocco finale: rimuovi lo sporco con uno spazzolino da denti o una spugna. Usa un prodotto detergente.

Il secondo metodo

  • Aceto
  • Acqua bollente
  • Detersivo per piatti

Inumidisci abbondantemente un panno in acido acetico. Pulisci tutte le aree sporche, prestando particolare attenzione allo sporco più vecchio. Se il caso è complicato, lascia agire il rimedio fino a 12 minuti. E se non lo è, fino a 7.

Per la sporcizia fresca, è meglio diluire l’acido con acqua. Ma per lo sporco vecchio è meglio usarlo puro. Risciacqua bene l’aceto. Insapona il filtro con un detersivo per piatti, passa con una spugna.

Il terzo metodo

  • Limoni
  • Sacchetto di plastica
  • Panno morbido inumidito

Sbuccia 1-2 limoni e tagliali a metà. Passa la polpa sul filtro e lasciala in un sacchetto di plastica chiuso strettamente per 5-10 minuti. Quindi, pulisci il filtro con un panno morbido inumidito.

In caso di sporco molto ostinato, la procedura dev’essere ripetuta 2-3 volte. Una volta finito, lava come al solito.

Resta comunque obbligatorio lavare la cappa e il filtro almeno una volta ogni due settimane, se non di più (dipende da cosa cucinate). Ciò garantisce un’ottima purificazione dell’aria. Inoltre, il rischio d’incendio si riduce al minimo. Sì, il grasso che cola è pericoloso per la casa e la salute!