In molti non indossano scarpe in casa e spesso non consentono ai propri ospiti di fare lo stesso. Si tratta di una questione di igiene, evitando di sporcare il proprio pavimento ma, stando ai risultati di un recente studio scientifico, occorre precisare come l’abitudine di girare per casa con le scarpe adoperate all’esterno, può rappresentare un pericolo per la salute. Le nostre calzature ci portano in giro per la città, collezionando batteri potenzialmente nocivi.

Le ricerche hanno dimostrato come sotto le suole si nascondano microbi che potrebbero causare diarrea o addirittura, in casi estremi, provocare lo sviluppo di alcune forme cancerose. La ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di Houston ha analizzato 2.500 suole di scarpe, sfruttate unicamente in città.

Di queste il 26.4% è positivo al batterio del Clostridium difficile, che può provocare dolori intestinali e problemi allo stomaco. Uno studio condotto dall’Università dell’Arizona nel 2008 ha scoperto invece una media di 421.000 forme differenti di batteri sulle scarpe utilizzate fuori casa. Tra questi anche l’escherichia coli.

Infine uno studio condotto nel 2013 dai ricercatori dell’Università di Baylor ha dimostrato come vivere nei pressi di strade asfaltate con catrame di carbone sia pericoloso. Aumenta infatti il rischio di cancro, dovuto alle tossine trasportate in casa dalle suole delle scarpe.