asciugamani

Vacanza, hotel, di lusso, relax e, perché no, qualche souvenir “gratuito”. Alzi la mano chi non ha mai provato a portare via da un luogo di villeggiatura qualche utile oggetto da utilizzare nella vita di tutti i giorni. Gli italiani, tra tutte le popolazioni, si distinguono in particolare per essere coloro più propensi a portare via asciugamani, sapone, lampadine, accappatoi, bottiglie e coperte trovate nelle camere degli alberghi dove hanno trascorso la loro villeggiatura. Il danno materiale per questo genere di strutture è davvero minimo, ma la questione viene analizzata in maniera specifica dal codice penale, secondo cui: “Chiunque s’impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 154 euro a 516 euro”. Vale la pena, dunque, sentirsi “trasgressivi” rubando un asciugamano rischiando così di andare incontro a queste sanzioni? Attenzione, allora, turisti italiani: quando andate in vacanza godetevi la vacanza, rilassatevi al meglio e, quando è tempo del check-out, tenete le mani a posto!