Sono state ritirate dal mercato perché tossiche, confezioni di uvetta provenienti dall’Iran e distribuite nel centro italia.

Ritirate  confezioni di uvetta sultanina: potrebbero contenere una micotossina pericolosa per la salute, l’ocratossina che può avere effetti tossici sull’organismo. L’allerta alimentare riguarda solo le confezioni di uvetta importate dall’Iran e distribuite nel centro Italia in punti vendita, mercati e supermercati del Lazio, di Umbria e Toscana, dalla “Corso Fruit Srl” che ha sede in località Cornacchiola a Canepina (Viterbo).

E’ stata l’azienda stessa a comunicarlo, provvedendo anche al ritiro da punti vendita e supermercati di alcuni lotti dopo aver ricevuto segnalazione dal fornitore di materia prima che poteva esserci un rischio contaminazione.

Nell’annuncio viene chiarito il motivo del richiamo: “Abbiamo provveduto al ritiro dal commercio di alcuni lotti di un prodotto Uva Sultanina confezioni gr 250 -1 kg -10 kg a seguito di segnalazione da parte di fornitore di materia prima per presenza di contaminazione da ocratossina”. L’azienda Corso Fruit Srl ha provveduto tempestivamente al ritiro del prodotto adottando la massima precauzione nel ritiro dagli esercizi di vendita

I lotti segnalati sono questi:
1240-0717, 1272-0717, 1290-0717, 1301-0717, 1374-0817, 1387-0817, 1435-0817, 1475-0817, 1628-0917, 1629-0917, 1630-0917, 5105.