Vademecum di spese vietate ed ammesse

Il reddito di cittadinanza si potrà spendere solo con bancomat o app

Reddito di cittadinanza: come si potrà spendere e quali saranno spese ed acquisti consentiti? Ecco come usare la Card RdC che è in consegna nelle case degli italiani.

Quali spese si potranno fare con la card RdC, come si potrà spendere il sussidio riconosciuto e quali saranno gli acquisti consentiti e quelli vietati?

Sono arrivati i primi esiti alle domande presentate e cresce l’attesa per la ricezione della comunicazione con la quale Poste Italiane inviterà i beneficiari a ritirare la carta sulla quale sarà accreditato il reddito di cittadinanza.

Sulle modalità di utilizzo dell’importo riconosciuto sono state fatte tante chiacchiere ed ancora oggi c’è molta confusione su come si potrà spendere il reddito di cittadinanza.

Precedentemente al Decreto Legge del reddito di cittadinanza era stato lo stesso Movimento 5 Stelle a parlare delle cosiddette spese inadeguate ovvero una serie di acquisti che non potevano essere sostenuti con la Card del reddito di cittadinanza.

Tra queste si era parlato anche di acquisto di sigarette, servizi di abbonamento online streaming e PayTv o acquisto di elettrodomestici.

Le linee guida finalmente sono state regolate e per l’utilizzo del reddito di cittadinanza la situazione è molto più chiara. Facciamo di seguito il punto su come si potrà spendere l’importo riconosciuto ed accreditato sulla Card del RdC.

Il reddito di cittadinanza si potrà spendere solo con bancomat o app

L’importo del rdc pari ad un massimo di 780 euro verrà accreditato mensilmente sulla carta delle poste che, dopo aver presentato domanda, sarà consegnata al beneficiario direttamente dall’Ufficio Postale.

L’accredito mensile arriverà in questi giorni,

Nei primi giorni del mese di maggio, per coloro che hanno presentato la domanda a marzo, arriveranno le card con l’accredito.

Ci sono già dei supermercati della grande distribuzione che stanno rivolgendo le loro promozioni a chi sarà in possesso della card del RdC.

Un punto fermo è che non si potrà ritirare interamente in contanti l’accredito dell’importo del reddito di cittadinanza.

Mensilmente di potrà avere la facoltà di prelevare un massimo di 100 euro per i nuclei familiari composti da un solo componente, elevati in base alla scala di equivalenza stabilita dal decreto legge n. 4/2019. Ad esempio quindi se il parametro della scala di equivalenza è paria 2,1, il massimo che si può prelevare è 210 euro al mese.

Le spese dovranno essere tutte monitorate e dovranno essere pagate con la Card del RdC, che verrà consegnata da Poste Italiane. La card sarà la gemella della PostePay.

Reddito di cittadinanza 2019: RdC come usarla? Come si può spendere il reddito di cittadinanza

Con il reddito di cittadinanza ad oggi non esiste, non esiste un vademecum o meglio un elenco di spese, più che altro l’INPS insieme alle Poste a fornire alcuni esempi di acquisti ammessi.

Una volta prelevati (a discrezione) dal bancomat 100 euro ogni mese, l’importo restante del reddito di cittadinanza potrà essere utilizzato esclusivamente per pagamenti elettronici presso gli esercizi commerciali in Italia convenzionati con il circuito Mastercard.

Le spese ammesse sono fare la spesa di generi alimentari, pagare i bollettini delle utenze e fare acquisti di farmaci o antibiotici. Ma si sa che poi non in tutti gli esercizi commerciali, ci sarà la possibilità di fare una dettagliata selezione dei prodotti autorizzati.

Con il RdC si potrà pagare il mutuo o l’affitto

L’elemento fondamentale è che con il reddito di cittadinanza sarà possibile anche pagare la rata dell’affitto e del mutuo.

Reddito di cittadinanza, pagamento con bonifico per affitto o mutuo

Il bonifico del pagamento dell’affitto e/o del mutuo, dovrà essere necessariamente effettuato presso gli Uffici Postali. Altri bonifici non possono essere effettuati.

Quindi con il Reddito di cittadinanza cosa non si può comprare?

A questo punto la domanda che sorge spontanea a molti è: cosa non si potrà comprare con il reddito di cittadinanza?

Il reddito di cittadinanza potrà essere utilizzato soltanto per alcune tipologie di spese che, sostanza, sono quelle essenziali e necessarie per la quotidianità.

Tra le spese vietate, invece, ci saranno sicuramente quelle relative al gioco d’azzardo. La normativa prevede chiaramente che sarà vietato utilizzare il reddito di cittadinanza per giochi che prevedono vincite in denaro, Lotto, Superenalotto o Slot Machine.

Le spese potranno essere effettuato esclusivamente in italia e la card non potrà essere utilizzata sui siti di e-commerce.

Il RdC dovrà essere consumato entro il mese. Sarà vietato risparmiare.

L’importo non speso sarà sottratto dalla Card, nei limiti del 20% del beneficio erogato (salvo che la somma risparmiata non faccia riferimento ad arretrati).

Anche se poi il principio di chi richiede il RdC sono cittadini che sono disoccupato e con redditi pari a zero o insufficienti a sostenere la quotidianità.

Leggi anche : L’Inps fissa i nuovi limiti dell’assegno al nucleo familiare

MdL