Pensieri negativi: chi non ne ha? Un vecchio detto recita così: “Si può risolvere? Allora di cosa ti preoccupi! Non si può risolvere? Allora di cosa ti preoccupi!”

Eppure non è infrequente trovarsi alle prese con un magone figlio di pensieri cattivi e negativi, che non fanno altro che zavorrarci. Ma possiamo liberarcene in diversi modi: in primis prendendo consapevolezza del problema, poi seguendo alcuni passaggi tratteggiati da ‘Donna Sprint’:

– NON IGNORARE I PENSIERI NEGATIVI: Immagina di essere nella tua mente e “visualizza” il pensiero negativo. Affrontalo guardandolo “svolazzare”, come degli uccellini al parco, e lascialo sparire.

– NON RUMINARE: Rimuginare è un’attività dannosa, bisogna puntare subito ad una soluzione. Provate così: tracciate due colonne su un foglio di carta, da una parte il pensiero e dall’altra la possibile soluzione. Alla fine di un tempo predefinito controllate la lista e considerate il numero di volte in cui avete provato a risolvere il problema. E si ripropone la domanda: “Si può risolvere? Allora di cosa ti preoccupi! Non si può risolvere? Allora di cosa ti preoccupi!”

– FOCALIZZA LA FINE: Ragionate così in confronto a un pensiero: “Sta succedendo adesso, ma tra poco non ci sarà più”. Perché poi se ci pensate è sempre così: prima o poi quel pensiero andrà via!

-PRATICA ESERCIZI DI MEDITAZIONE: Grazie a questa pratica prenderai maggiore consapevolezza dei tuoi problemi.

– CONVINCITI CHE I PENSIERI NEGATIVI SONO TEMPORANEI: Convinciti di questo e passeranno velocemente.