Lo yoga è una disciplina orientale che porta numerosi benefici al corpo e alla mente. Esso, infatti, aiuta ad equilibrare l’organismo, anche se molti non sanno che esistono alcune posizioni che possono essere utili per perdere il grasso addominale. In particolar modo la posizione detta ”Salabhasana”, letteralmente ”posizione della locusta” o ”posizione della cavalletta”. Per eseguire questa posizione serve un tappetino da stendere a terra dove ci si deve sdraiare prono, faccia all’ingiù. Poi, solleva la testa, le braccia e le gambe, mettendo in tensione in tuo corpo e rimanendo appoggiato soltanto con l’addome. Mantieni questa posizione il più a lungo possibile, piano piano fino ad arrivare a 10 o 15 secondi. I benefici che la Salabhasana porta sono molteplici: aiuta a correggere la postura, raddrizzando la schiena, rende più robusti i muscoli delle braccia e delle gambe, nonchè delle spalle e dei glutei, migliora le funzioni intestinali, e rende più solidi i muscoli della pancia, aiutando a smaltire il grasso che si accumula nella fascia addominale.

Queste sono due varianti della Salabhasana:

ARDHA SALABHASANA

Letteralmente ”posizione parziale della locusta”. Ci si mette proni a terra, ma in questo caso si deve sollevare una sola gamba, mentre il busto e il mento restano poggiati a terra. Serve a coadiuvare i processi digestivi, a stimolare la vescica e irrobustire la colonna vertebrale, oltre ad aiutare ad eliminare il grasso in eccesso presente sui fianchi e sull’addome.

PURNA SALABHASANA

Significa ”posizione completa della locusta”. Si devono sollevare braccia e gambe, tenendo il ventre schiacciato a terra, mentre le braccia devono restare non aderenti lungo il corpo, ma allargate verso l’esterno. I benefici? Lo stimolo dei muscoli addominali, schiena e spalle irrobustiti e smaltimento dell’adipe accumulato intorno al girovita.