Educare i propri figli, soprattutto se si fa parte di una famiglia reale, non è certo facile. Nonostante l’aiuto di esperti educatori e psicologi, il compito del Principe William e della Principessa Kate non è facile. Per questo motivo alcuni comportamenti che si notano in pubblico dei due nei confronti del piccolo George non passano inosservati e vengono studiati minuziosamente. Spesso si nota il Principe William, ma non solo lui, approcciarsi al figlio e parlargli in ginocchio davanti a lui. Non è un atteggiamento casuale, ma si tratta di una tecnica ben precisa, il cui nome è “ascolto attivo”, studiata dagli psicologi Carl Rogers e Richard E. Farson. L’obiettivo è quello di stabilire una comunicazione più efficace con i più piccoli, visto che lo sguardo è molto importante nella comunicazione di messaggi o di rimproveri. E’ come se ci si abbassasse allo stesso livello del bambino, e quest’ultimo vedrà l’atto di inginocchiarsi come una maggiore vicinanza dell’adulto. Insomma, ci si sente più vicini. L’intento è quello di trasmettere calma e serenità al bambino. Tuttavia, non è detto che questo comportamento sia utile per tutti i bambini, ovviamente tutti i piccoli sono diversi e varia il carattere. Dunque, provate questo approccio, ma se non funziona, cambiate metodo senza problemi.