L’alloro è una pianta particolare, che può ‘servire’ per diverse cose: può essere posto nella testa coronata dei laureati, ma anche profumare un bell’arrosto saporito. Ma oltre a questo l’alloro possiede anche delle virtù benefiche, che possono lenire alcuni fastidiosi disturbi di cui ognuno di noi potrebbe soffrire. Esso infatti ha il potere di rafforzare il sistema immunitario, di favorire la sudorazione e di offrire sollievo in caso di dolore alle giunture. Non solo, perché garantisce la riduzione delle vene varicose, purifica il colon, e inoltre aiuta a calmarsi mentre al contempo stimola l’attività cerebrale.

Per farlo occorre preparare in casa l’olio di alloro, in pochi semplici passi. Si prende qualche foglia dalla pianta di alloro e da qui si ricavano 250 ml di olio di oliva (per ogni 30 grammi circa). Prendi un barattolo di vetro, frantuma al suo interno le foglie e poi versaci sopra l’olio. Poi chiudi bene il barattolo e mettilo in un luogo fresco, asciutto e un po’ in ombra per due settimane. Ricordati solo di agitare il barattolo di tanto in tanto. Finito. Quando è pronto all’uso lo si filtra per eliminare le impurità. Lo si può dunque usare per massaggiare le giunture doloranti, per ottenere un beneficio istantaneo e duraturo. O anche per il mal di testa, con l’olio ci si massaggia le tempie o per il mal di stomaco, lo si spalma sulla pancia. Infine lo si usa anche come rimedio estetico: messo su un batuffolo di cotone e massaggiato sulla pelle aiuta a mandare via brufoletti e altre piccole impurità.