Il dialetto può influire anche sul modo in cui guardiamo a una persona, rendendolo più o meno attraente ai nostri occhi. Il sito di SpeedVacanze.it, un tour operator, ha indetto la classifica dei dialetti più sexy d’Italia.

“Quello che non tutti sanno – ha spiegato il fondatore del portale, Giuseppe Gambardella è che ogni dialetto provoca nell’interlocutore un diverso grado di piacere o dispiacere, venendo così ad avere la capacità di eccitare o di frenare un potenziale partner”.

Il campione su cui si basa questa ricerca ammonta a 1000 uomini e 1000 donne di età compresa tra i 18 e i 57, equamente distribuiti tra tutte le regioni della Penisola. Ecco i risultati:

LEGGI ANCHE —> Albero di Natale: il più grande del mondo si trova in Italia

I dialetti più apprezzati

Per il 28 per cento degli intervistati (più di uno su quattro), a vincere la gara dei dialetti più sexy d’Italia è il napoletano. Una musicalità calda e suadente che, evidentemente, sviluppa i sogni erotici di moltissime persone.

A seguire il siciliano, votato dal 25 per cento del campione. “Molti di coloro che hanno affermato di trovare seducente il siciliano – ha dichiarato Roberto Sberna, direttore generale del portale – hanno cominciato ad amare questa parlata in seguito ad una divertentissima vacanza di mare nelle splendide località siciliane”. Come dire: ricordi piacevoli che, anche a distanza di tempo, solleticano gli ormoni.

A chiudere il podio il dialetto toscano, votato dal 17 per cento degli intervistati. A seguire, il piemontese (12 per cento), il marchigiano (8 per cento).

I dialetti meno apprezzati

C’è anche, tuttavia, il rovescio della medaglia. Per questo motivo, nel corso del sondaggio è stato chiesto anche di indicare il dialetto più snervante. Quello, cioè, che non suscita eccitazione, bensì l’effetto opposto.

A vincere questa speciale classifica, quella dei dialetti meno apprezzati, è stato invece il milanese, votato dal 22 per cento degli intervistati. A seguire il dialetto romano, con il 18 per cento di voti contrari.