Facebook ha chiesto scusa alla famiglia di Totò Riina per aver rimosso messaggi di condoglianze postate sul social dopo la morte del mafioso. “I post erano stati eliminati per errore”, ha fatto sapere una portavoce di Facebook all’Associated Press, la quale ha poi proseguito: ”I post di condoglianze alla famiglia Riina sono stati rimossi dopo che alcuni utenti si erano lamentati perchè contrari alle regole di Facebook. Si è trattato di un errore”. Sono stati quindi poi riproposti, senza spiegare il perché.

Secondo le linee guide della piattaforma creata da Mark Zuckerberg è vietato postare contenuti che sostengono gruppi criminali, terroristi o coinvolti nel crimine organizzato. Dopo la morte del boss mafioso i profili della figlia, Maria Concetta Riina e di suo zio, Antonino Tony Ciavarello, erano stati sommersi da messaggi di condoglianze, anche se in mezzo c’erano stati pure dei messaggi che andavano contro tutte le violenze commesse dal ”capo dei capi”. Questi solo alcuni dei messaggi in onore del boss, ai quali sono seguiti altri messaggi indignati per queste belle parole nei confronti di Riina: