vino

“In vino veritas” dicevano i latini. E la verità è che alle donne piace l’uomo che si concede un bicchiere ogni tanto. Un recente studio comportamentale ha infatti portato all’emergere di un dato particolarmente curioso, per il quale il maschio astemio non risulta essere particolarmente interessante nel 30% dei casi.

Ed all’interno di questa percentuale si raggiunge a sua volta un preoccupante 25% di individui che vengono definiti noiosi dalle femmine corteggiate. Bere vino insieme viene visto come un atto di convivialità e gioia, per condividere un momento di allegria. E questa bevanda viene inquadrata anche in ottica positiva, con i benefici alla salute riguardo ad una moderata assunzione.

Donne e vino, binomio vincente

Di tutto questo ne parla una ricerca promossa da due ricercatori dell’università ‘Luiss’ di Roma, Donatella Cinelli Colombini e Gabriele Micozzi, su un campione di 1200 interviste raccolte da donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni. Il 63% ammette di provare gusto per vini di bassa gradazione alcolica.

Il 66% si dichiara propensa ad approfondire il discorso vino con dei corsi di approfondimento, e c’è molta attenzione quando si tratta di acquistarlo. “Questo perché molte delle donne intervistate coniugano la loro storia personale a questa bevanda.

Per questo in tante vorrebbero che anche il loro partner attuale o ideale ne condividesse tale aspetto”, afferma la Colombini. E le donne, più in generale, dimostrano maggiore attenzione sia nell’acquisto che nel consumo di vino.