La dieta OMAD o “un pasto al giorno” ha avuto un discreto successo tra i popoli anglofoni ma è efficace e soprattutto sicura? Elenchiamo tutti i suoi pro e i contro.

Peso corporeo: Meglio la bilancia o il centimetro dieta un posto al giorno o omad

Bilancia e metro, Foto illustrativa

La dieta di un pasto al giorno (OMAD) è, in poche parole, il digiuno dal cibo per 23 ore al giorno e mangiare quello che vuoi per un pasto. Quel pasto può variare da un doppio cheeseburger e patatine fritte a un’insalata più salutare ricca di verdure, verdure arrosto, cereali integrali, fagioli, noci e semi. L’idea è di limitare il consumo calorico durante il giorno, è possibile banchettare con un pasto (di solito definito come una finestra di un’ora) e perdere ancora peso.

Sono ammessi acqua, caffè e tè non zuccherati, ma per il resto la cucina è chiusa per tutto il giorno.

La dieta OMAD o è uguale al digiuno intermittente?

La dieta a pasto singolo è un tipo di digiuno intermittente limitato nel tempo, in cui le persone a dieta digiuneranno per 12 o più ore al giorno. In questo caso, ovviamente, sono le 23 . La maggior parte delle persone lo fa iniziando un digiuno di notte, saltando la colazione e mangiando il loro primo pasto a metà giornata – con altre sette ore circa per fantasticare sul cibo prima di andare a letto.

LEGGI ANCHE —> Diletta Leotta confessa: Ho passato la notte con lui-FOTO

LEGGI ANCHE —> Miriam Leone finalmente la fotografia senza veli-FOTO

La dieta a un pasto al giorno è così estrema che rende le altre versioni del digiuno sembrano docili. Con la dieta 16: 8 , ad esempio, puoi mangiare durante una finestra di otto ore (come tra le 9:00 e le 17:00) e digiunare per le altre 16.

Il digiuno a giorni alterni, noto anche come dieta 5: 2 , ti fa limitare l’apporto calorico un paio di giorni ogni settimana e poi mangiare pasti regolari e spuntini nei giorni intermedi.

Puoi perdere peso mangiando un pasto al giorno?

Quando mangi solo un pasto al giorno, probabilmente stai consumando una quantità significativamente inferiore di calorie rispetto a quanto faresti normalmente. Il consumo calorico ridotto di solito porta alla perdita di peso; studi su larga scala hanno scoperto che le persone che praticavano il digiuno e le persone che semplicemente diminuivano l’apporto calorico in generale perdevano la stessa quantità di peso.

È molto facile sentirsi privati ​​quando si pratica la dieta OMAD, il che potrebbe portare a abbuffarsi e cadere dal carro. Periodi prolungati di restrizione generano spesso cicli di peso (cioè “yo-yo-dieta”) e cambiamenti agli ormoni della fame e al metabolismo. Alla fine, potresti provare fame dopo aver provato la dieta a un pasto al giorno di quanto potresti aver sentito prima di iniziare questo piano restrittivo. Per fare delle scelte alimentari che alla fine portano a una migliore salute e alla conseguente perdita di peso , per molti di noi non è semplicemente possibile limitare completamente il cibo per determinati periodi di tempo.

La dieta OMAD o di “un pasto al giorno” è sana?

L’idea alla base del digiuno intermittente è che dà una “rottura” agli organi vitali, agli ormoni digestivi e alle funzioni metaboliche e riduce lo stress ossidativo sul corpo. I sostenitori ritengono che ridurre lo stress attraverso il digiuno migliora la funzione dei tessuti degli organi, riduce l’infiammazione e riduce il rischio di malattie croniche.

È anche accreditato di ridurre la suscettibilità all’insulino-resistenza, che potrebbe ridurre il rischio di diabete.

Tuttavia, ci sono prove sostanziali che suggeriscono che qualsiasi beneficio viene rapidamente annullato non appena si rompe il digiuno, causando gli ormoni che sopprimono l’appetito per cambiare marcia e farti sentire ancora più affamato di quanto ti sentissi all’inizio.

Un vero vantaggio potenziale del digiuno a tempo limitato è che potrebbe aiutarti ad andare a letto prima, un componente molto cruciale per qualsiasi piano di perdita di peso. Ottenere sette ore di sonno a notte in relazione alla gestione del peso, alla riduzione del rischio di malattie croniche e al miglioramento dei benefici metabolici.

La dieta OMAD è male per te?
Esistono pochissimi dati scientifici a supporto della dieta a pasto singolo, che è quasi simile a una pratica alimentare disordinata. Esistono alcuni rischi importanti e potenziali conseguenze negative associate a questo tipo di modello:

Stai ignorando gli stessi segnali di fame del tuo corpo. Se hai solo un’ora al giorno per consumare sostanze nutritive, è molto probabile che mangerai il più possibile, il che non è esattamente innesco per il tuo corpo e l’intuizione di capire quando ti senti pieno o Affamato.
Potresti perdere importanti nutrienti. Al fine di ottenere abbastanza antiossidanti chiave, minerali e fitonutrienti, dovresti confezionare cinque porzioni giornaliere di verdure e frutta, per non parlare di cereali integrali, legumi, noci, semi, proteine ​​magre e alcuni prodotti lattiero-caseari (o latticini alternative) in quella finestra di un’ora.
I tuoi livelli di colesterolo cattivo potrebbero aumentare.

Il digiuno è stato collegato ad aumenti del colesterolo LDL , che è sostanzialmente l’ opposto di quello che stai cercando di ottenere!
Potresti rallentare il tuo metabolismo. Più limiti, più lento diventa il tuo metabolismo come risposta. Ciò può portare a effetti collaterali indesiderati a lungo termine, incluso l’aumento di peso.
Cosa succede se mangi solo un pasto al giorno?
Gli effetti collaterali della limitazione del cibo per quasi un’intera giornata possono includere:

Nausea
Destabilizzazione della pressione arteriosa
Vertigini
Confusione
Ipoglicemia (basso livello di zucchero nel sangue)
Disidratazione
Considera cos’altro potrebbe succedere mangiando un pasto al giorno. È difficile esercitarsi regolarmente (un altro fattore importante per la salute) quando non si è alimentati in modo appropriato. Potresti perdere varie esperienze e pasti condivisi con la famiglia e gli amici. Inoltre, stai seguendo le regole invece di fare delle scelte . Questo è l’opposto di coltivare una pratica alimentare consapevole , che potrebbe essere controproducente quando si decide di abbandonare questo piano.

Se vuoi ancora provare la dieta OMAD, cerca una grande varietà di alimenti ricchi di nutrienti come frutta, verdura, cereali integrali e proteine ​​magre. Do Non provare questo tipo di piano se sei incinta, allattamento, o l’assunzione di farmaci che richiede il cibo per il metabolismo del farmaco. Anche se non si verificano effetti collaterali a breve termine, gli studi devono ancora scoprire come il digiuno può influenzare gli esseri umani nel lungo periodo.

Invece, ti incoraggio a renderlo il più semplice possibile: Sperimenta con uno “speciale mattiniero” per cena; chiudi la cucina una volta finito; cerca di dormire di più durante la notte e di sederti per una colazione completa alla solita ora di domani.

Fonte: Goodhousekeeping

Potrebbero interessarti anche: 

T.F.