Tutti sogniamo di poter perdere peso in pochi giorni senza affrontare diete massacranti per un lungo periodo di tempo.

Proviamo allora la famosa dieta dei 3 giorni in cui potremo perdere fino a 4 chili in soli 3 giorni.

Come per tutte le diete è bene sempre rivolgersi ad un nutrizionista prima di intraprenderla ma nonostante questo la dieta dei 3 giorni si basa su alcune semplici regole da seguire che ci permetteranno di sgonfiare la pancia ed evitare problemi di ritenzione idrica. Ecco cosa mangiare giorno dopo giorno:

Primo giorno
Il primo giorno per colazione si può assumere del latte parzialmente scremato (gr 100), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero e una fetta biscottata. In alternativa al caffè si può scegliere del tè o orzo a piacere, con un cucchiaino di zucchero e due fette biscottate. Verso metà mattina, si può mangiare un kiwi, oppure uno yogurt magro da 125 g o andrà bene anche della frutta.

Per pranzo, si può mangiare del tonno sott’olio sgocciolato (una confezione da 80 g), accompagnato da pomodori oppure insalata o fagiolini e 40 g di pane, vale a dire mezza rosetta ad esempio, oppure un pacchetto di cracker da 25 g. A metà pomeriggio, ci si può concedere un cioccolatino da 10 gr. O meglio ancora un mandarino. Per cena, un petto di pollo (130 g), insalata verde mista oppure delle zucchine, condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, accompagnato da 40 g di pane. Alternativa al tonno per pranzo potrebbero essere anche 150 g di patate al vapore, 200 g di peperoni arrostiti e conditi con olio a crudo e poco sale, 70 g di ricotta.

Mentre per cena si potrebbe anche optare per un minestrone di verdure e 50 g di prosciutto crudo, al posto del petto di pollo.

Secondo giorno
Il secondo giorno per colazione occorrono sempre gli stessi ingredienti del primo giorno. In particolare, se preferite potete anche prendere le fette biscottate integrali.

A metà mattina, uno yogurt magro da 125 g oppure alla frutta, come ad esempio un kiwi. Per pranzo, del formaggio light spalmabile da 60 g, pomodori, dell’insalata o fagiolini a piacere e per condire un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e pane 40 g o un pacchetto di cracker da 25 g. A metà pomeriggio, sempre un cioccolatino da 10 gr oppure un mandarino, a scelta. Mentre per cena del pesce 140 g, insalata verde mista o zucchine condite con un cucchiaino di olio e accompagnato con 40 gr di pane.

Per colazione, se preferite, le fette biscottate possono essere sostituite con due biscottini integrali. Per pranzo si può optare per del salmone cotto al vapore e 50 gr di songino condito con olio a crudo. Per lo spuntino del pomeriggio si può anche optare per una sana spremuta di arancia. Mentre per cena potreste anche preparare una zuppa di legumi e 1 uovo sodo.

Terzo giorno

La colazione è identica anche per il terzo giorno.

Per metà mattina si consiglia invece un frutto, più indicato ancora una volta il kiwi oppure dello yogurt magro da 125 g oppure alla frutta.

Per pranzo, un uovo sodo, dei pomodori o dell’insalata o fagiolini a piacere condito con un cucchiaino di olio d’oliva e accompagnato con 40 g di pane o un pacchetto di cracker. Solito discorso nel pomeriggio, concedendosi un frutto o una spremuta d’arancia oppure un solo cioccolatino.

Per cena, una mozzarella light da 125 g, accompagnata da un’insalata verde mista oppure zucchine con un cucchiaino di olio e 40 g di pane.

Chi fosse abituato a mangiare fuori casa e quindi impossibilitato a seguire tali indicazioni, bisogna ricordare che un intero un pasto può essere sostituito da 130/150 g di pizza al taglio, oppure da 50 g di pane con 30 g di companatico a scelta tra i salumi. Le verdure qui indicate possono chiaramente essere sostituite da altri tipi a propria scelta.