Chi ha scelto di seguire una dieta vegetariana o vegana può avere qualche preoccupazione riguardo ad alcune specifiche carenze alimentari.

Uno degli elementi più a “rischio” è sicuramente il ferro, pensando che solo nella carne ne possiamo trovare il giusto apporto. In realtà esistono diversi alimenti vegetali che contengono questo prezioso elemento, anche in quantità maggiore che nella carne!

Ecco i 12 alimenti vegetali ricchi di ferro:

1. Soia
Per 100 grammi di semi di soia trovate 15,7 mg di ferro. D’altro canto si sa che i prodotti a base di soia sono i più indicati per chi segue una dieta vegana o vegetariana, questo per l’alto contenuto di sostanze nutritive importanti. Non contiene colesterolo, possiede le proteine vegetali ed è ricca di calcio, fosforo e potassio. Fa parte della tradizione culinaria giapponese ma ormai anche in Italia è diventata piuttosto comune.

2. Lenticchie
100 grammi di lenticchie bollite contengono 3,3 mg di ferro. Come tutti i legumi anche le lenticchie sono importantissime per il corpo umano. Contengono oltre al ferro vitamine del gruppo A, B1, B2 e C. Tra gli altri sali minerali presenti trovate il potassio e il calcio.

3. Fagioli bianchi
Ogni 100 grammi di fagioli bianchi trovate 8,8 mg di ferro. Considerate che contengono il 26% di proteine vegetali, è povero di grassi e non provoca l’accumulo di calorie extra. Degna di nota è la presenza dell’acido folico.

4. Spirulina
Considera che ogni 100 grammi di spirulina contiene 28,5 mg di ferro. Stiamo parlando di uno degli ingredienti più completo oltre che uno tra i più ricchi di ferro nel regno vegetale. Inoltre contiene proteine e aminoacidi essenziali. E’ benefica un po’ per tutto quanto l’organismo e aiuta a regolare la tiroide.

5. Spinaci
Ogni 100 grammi di spinaci contengono 2,9 mg di ferro. Ne contengono molti meno di quanto si è sempre ritenuto e come potete vedere dalla lista qui presente, ci sono alimenti vegetali che ne sono decisamente più ricchi. Resta vero comunque che gli spinaci sono preziosi per la nostra alimentazione. Sono utili al cuore, all’intestino, al cervello e anche ai muscoli.

6. Cioccolato fondente
Ogni 100 grammi di cioccolato fondente contiene circa 17,5 mg di ferro. Considerate che per darvi benefici il cioccolato fondente deve essere uguale o superiore al 70%. Rafforza il cuore e riduce il rischio di ictus, aumenta il senso di sazietà e dona anche il buon umore!

7. Semi di zucca
Per ogni 100 grammi di semi di zucca assumete 3,3 mg di ferro. Sono uno spuntino saziante e potete infatti utilizzarli per spezzare la fame a metà mattina o metà pomeriggio. Sono ricchi di acidi grassi e perciò benefici per esempio per stimolare il sistema immunitario, controllare il colesterolo e mantenere in salute il cuore.

8. Pesche secche
Ogni 100 grammi di pesche contiene fino a 6,5 mg di ferro. Le pesche sono ricche di vitamine e di potassio. Sono perfette per migliorare la vista ma anche per combattere l’obesità e ridurre sia la pressione arteriosa che il colesterolo cattivo.

9. Barbabietole cotte
Ogni 100 grammi di barbabietole cotte contiene 0,8 mg di ferro. La barbabietola contiene tante proteine, ma è allo stesso tempo ricca di fibre alimentari, di vitamine del gruppo B, potassio, sodio e calcio. Il suo succo viene usato per combattere sia l’anemia che l’ipertensione.

10. Melassa
Per ogni 100 grammi di melassa assumete 4,7 mg di ferro. Questo prodotto viene ottenuto dalla lavorazione della canna da zucchero. E’ ricca di sali minerali e di lipidi. Come potete vedere ha anche una buona quantità di ferro. E’ particolarmente utile contro i problemi delle ossa.

11. Quinoa
Ogni 100 grammi di quinoa contiene 4,6 mg di ferro. E’ un altro alimenti particolarmente consigliato per chi segue una dieta vegana e vegetariana. Oltre a favorire il metabolismo e aiutare a smaltire i chili di troppo, la quinoa è anche un nutriente e antiossidante. Tra l’altro può essere assunta anche da chi segue una dieta ricca di fibre.

12. Succo di prugne
Ogni 100 grammi di succo di prugne contiene 3 mg di ferro. Il succo di prugne è un vero portento quando si parla di equilibrare l’intestino. Combatte la stitichezza e ripulisce il colon.