Nel mondo dei malviventi si è sempre alla ricerca di nuovi metodi per truffare il prossimo. Per questo motivo risulta fondamentale restare aggiornati sugli ultimi schemi messi in atto, non solo nelle proprie città. L’ultimo metodo, in ordine temporale, è quello della bottiglia di plastica incastrata su uno dei pneumatici.
Solitamente il modus operandi è il seguente: il ladro incastra con cura una qualunque bottiglia di plastica sulla ruota anteriore destra dell’auto che vorrebbe rubare. Il lato scelto è importante, dal momento che non è quello del guidatore. Molto spesso dunque si sale in auto senza rendersi conto della bottiglia. Una volta messa in moto la vettura e azionate le ruote, si sentirà uno strano rumore, provocato dallo schiacciamento della plastica. In questo caso meglio proseguire, intuita la truffa, perché scendere dalla vettura non è altro che il segnale di via libera per i ladri appostati nei paraggi. Una volta abbandonato l’abitacolo, probabilmente lasciando le chiave inserite, i malviventi potranno sgraffignare la vettura indisturbati.