mendicanti

Franco Roccon, consigliere comunale di Belluno, dichiara guerra agli accattoni dichiarando che ogni soldo concesso a chi mendica in strada rappresenta di fatto una porzione di soldi negata all’economia della città. Roccon è capogruppo di ‘Civiltà Bellunese’ e nei mesi scorsi si è fortemente attivato in prima persona per debellare questo fenomeno a lui sgradito. Anche le spiegazioni ricevute dal sindaco della città veneta non gli sono bastate.

E lui stesso si è fatto portavoce di quello che viene considerato un fattore che arreca disagio ad alcuni cittadini “e che va risolto”.

Guerra i mendicanti: “Piuttosto aiutiamo gli anziani della nostra città”

Proprio Roccon dice che a Belluno in centro si trovano almeno 15 persone che quotidianamente chiedono la carità, e riescono a racimolare una cifra stimabile intorno ai 70 euro.

“Se così fosse ogni giorno, in un mese se ne andrebbero via 30mila euro, quando questi soldi potrebbero essere semmai donati ai pensionati della nostra città, che con quello che ricevono mensilmente non riescono ad andare avanti”. I mendicanti sono in prevalenza rom e stranieri, che si appostano all’esterno dei supermercati per chiedere qualche spicciolo, ma anche nelle vie del centro ed addirittura in locali e ristoranti.