Al Bano ha rivelato un episodio inedito, che risale a molti fa, che lo fa sentire ancora in colpa: ecco perché si è definito un padre fallito.

Ylenia Carrisi verità Al bano padre fallito

Albano in uno screenshot di The Voice

Il cantante Al Bano ha parlato del 1° gennaio 1993, cioè il giorno della scomparsa di sua figlia, svelando dettagli inediti sui giorni precedenti alla tragedia. La sua figlia maggiore aveva a quei tempi 23 anni quando è sparita senza lasciare traccia, senza che in questi anni si sia scoperto definitivamente qualcosa su di lei. Il celebre tenore pugliese ha raccontato che qualche settimana prima della scomparsa di Ylenia aveva litigato con lei e che aveva anche percepito che qualcosa di strano aleggiava nell’aria.

Il rimorso di Al Bano “un padre fallito”

In E’ la Mia Vita, il docu-film su di lui, il cantante ha ripercorso i primi anni con Romina e i suoi figli, i più belli. Albano Carrisi ha ricordato la sua figlia maggiore dicendo che era una ragazza molto affettuosa ma con le sue idee e che anche lui è fatto così. Ha poi aggiunto che con sua figlia avevano gli stessi interessi.

Albano ha raccontato, riguardo la suddetta telefonata prima della sparizione di Ylenia, dicendo che sua figlia era testarda e che portava sempre a termine quello che si quello che si prefiggeva di fare. Albano si sente tutt’ora in colpa per non aver saputo proteggere sua figlia e in questo si definisce un padre fallito.

Dopo la proiezione del docufilm anche Romina ha ricordato la figlia, con il seguente post in cui ha scritto “La mia dolce Ylenia con il sorriso di un angelo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

My sweet Ylenia with the smile of an angel ❤

Un post condiviso da Romina Power (@rominaspower) in data:

Potrebbe interessarti anche: Alessandra Amoroso: fidanzato, matrimonio e la loro casa (FOTO)

T. F.