In queste ore stanno girando sul web, foto e video che hanno dell’incredibile, un intero villaggio in Indonesia, letteralmente invaso da un fiume di acqua rosso sangue.

E’ quanto accaduto nel villaggio di Jenggot, nel Pekalongan del sud est di Giacarta, nell’isola di Giava, Indonesia, dove, dopo l’ultima alluvione che ha colpito la regione, si è verificato lo strano fenomeno.

Il perchè di tale stranezza, è da individuarsi nell’allagamento di una fabbrica di tessuti, che utilizza la tecnica del batik per colorare i tessuti e altri oggetti come i vasi.

LEGGI ANCHE–>India, crollo ghiacciaio: almeno 15 morti e 170 dispersi

D’altra parte, quella parte dell’Indonesia, è famosa proprio per i suoi celebri batik, e la zona è costellata da una miriade di fabbriche, che colorano i tessuti tramite questa tecnica.

Indonesia, dopo un’alluvione, un fiume di acqua colore rosso sangue invade un villaggio, nell’isola di Giava.

Le immagini ed i video postati dagli abitanti del villaggio, sono davvero sorprendenti, un fiume di acqua rosso alta più di 50cm.

I funzionari locali, hanno confermato che l’acqua colorata, proveniva dalle tinture dei tessuti, utilizzati dalle diverse fabbriche di batik della zona, che nel giro di un ora, con l’utilizzo di potenti pompe, hanno drenato tutta l’area interessata.

Dalle immagine diffuse sui social, sembra che gli abitanti del villaggio, non siano rimasti sorpresi più di tanto dallo strano fenomeno, tanto che sembrano continuare normalmente le loro attività quotidiane.

LEGGI ANCHE–>Clochard morto di freddo a Milano, in banca aveva 100mila euro, la pensione e una casa

Solo i bambini, incuriositi da quell’acqua cosi’ rossa, ne hanno approfittato per sguazzarvi dentro.

Sicuramente, non è la prima volta che tale fenomeno accade, le inondazioni e gli allagamenti sono frequenti in quella parte di Mondo, tanto che ormai, per i residenti non è una cosa inusuale ritrovarsi con le strade allagate di acqua colorata.

Già il mese scorso, un altro villaggio a nord della città, è stato tinto di verde durante un’altra alluvione.

Fortunatamente, secondo quanto riferiscono le autorità locali, questi coloranti non sono tossici ne pericolosi per la salute dell’uomo, in quanto trattasi di sostanze naturali.

Purtroppo il fenomeno, che si ripete spesso, sta danneggiando l’ambiente di una delle regione che fino a pochi anni fa, era uno degli ultimi paradisi sulla Terra.