Tragico schianto ieri mattina all’alba sull’autostrada A 14, un furgone, che trasportava cani e gatti è andato a schiantarsi contro due tir, causando la morte della nota animalista Elisabetta Barbieri, del suo autista e di un’altro volontario.

Gli animalisti, erano partiti dalla Puglia e si stavano dirigendo a Milano, per portare i loro amati animali, in adozione presso le famiglie che ne avevano fatto richiesta.

Nello schianto, è morto anche un pastore tedesco, mentre alcuni degli altri animali, sono stati portati a destinazione da un camionista spagnolo, che si, è offerto gratuitamente di trasportarli.

Tragico incidente sull’A14, un furgone che trasportava animali è andato a schiantarsi contro due tir, morte tre persone, tra cui Elisabetta Barbieri, nota animalista.

La tragica notizia, si è diffusa rapidamente, soprattutto nelle onlus e nelle associazione animaliste, causando tristezza e commozione, per di più, che la Barbieri era molto nota nell’ambiente, essendo una staffettista tra le più conosciute.

Elisabetta, 63 anni, e Federico Tonin, 47 anni, erano volontari, che percorrevano chilometri su chilometri, andando avanti e indietro per l’Italia, per accompagnare gli amatissimi animali nelle loro nuove famiglie, evitando loro un futuro da randagi, non amati da nessuno.

LEGGI ANCHE->Coronavirus, quasi 5 milioni di contagi nel mondo. La svolta animalista di Wuhan

Elisabetta era, ormai dopo tanti anni passati sul campo, una staffettista storica, mentre Federico era al suo primo viaggio.

Commovente il commiato di Carla Rocchi, presidente dell’Enpa, l’ente nazionale protezione animali: “Elisabetta e il suo staff hanno collaborato con l’Enpa in moltissime occasioni, aiutando le nostre sezioni.Sono centinaia gli animali che oggi vivono felici nelle loro nuove famiglie anche grazie a lei.Il suo impegno ha fatto la differenza.Ci mancherai Elisabetta.La nostra associazione ti ricorderà sempre con immensa gratitudine”.

A ricordare Federico ci pensa il comune di Arconate,dove viveva con la moglie e una figlia piccola, con una nota in cui si legge: “L’amministrazione comunale ha appreso con grande dolore della tragica scomparsa  di Federico Tonin, nostro concittadino che questa mattina è rimasto vittima di un terribile incidente stradale tra Pesaro e Cattolica, mentre trasportava cani e gatti da adottare per una staffetta dell’Ente Nazionale Protezione Animali.

LEGGI ANCHE–>Coronavirus, svolta in Cina: il governo vieta di mangiare cani e gatti

Federico era un uomo solare e pieno di energie.Ci rimarranno nel cuore la sua ironia, la sua vitalità e la grande generosità.La sua morte ci lascia attoniti e sgomenti”.

Sul luogo dell’incidente si sono recati i volontari e le guardie zoofile dell’Enpa di Pesaro, i quali hanno provveduto a mettere in salvo tutti gli animali.