Dopo che si è contratto il Covid, la maggior parte delle persone devono affrontare anche i sintomi che resistono dopo la guarigione. Scopriamo insieme quali sono.

Sindrome Post-Covid, di cosa si tratta?
Molte persone che hanno contratto il Covid hanno poi dei sintomi

Dopo che si è contratto il Covid-19, la maggior parte delle persone devono affrontare anche i sintomi che resistono dopo che sono guarite.

LEGGI ANCHE—>CORONAVIRUS, CLAUDIA 25 ANNI MUORE NEL GIORNO DEL SUO COMPLEANNO

L’idea di uno giornalista, Enrico Ferdinandi (che ha avuto il Covid), con l’aiuto di Rubina Beneduce e Daniele Zerosi, è quella di aver creato un portale in cui i guariti da Covid si possono confrontare proprio su questi sintomi.

Quali sono i sintomi post Covid? Di cosa si tratta?

E’ emerso che dopo circa sette mesi, circa il 45% delle persone guarite hanno manifestato alcuni malesseri: come la stanchezza cronica; affaticamento; fiato corto; mancanza di concentrazione; dolori alle articolazioni; disturbi del sonno; tachicardia; perdita dell’olfatto; perdita del gusto; vuoti di memoria.

Secondo molti studi, alcuni sintomi sono riconducibili a manifestazioni da stress post traumatico, in quanto alcuni esami (come spirometria, emogas o tac toracica) risultano essere nella norma.

LEGGI ANCHE—>ZONA GIALLA: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SUGLI SPOSTAMENTI

Mentre altri possono essere riconducibili proprio al Covid, come la perdita di appetito o dolori articolari.

Sindrome Post-Covid, di cosa si tratta?
Alcuni sintomi sono riconducibili a stress post-traumatico

Ma alcuni di loro sviluppano ‘conseguenze a lungo termine’: “l’esposizione al rischio di complicanze trombotiche” o c’è il rischio di sviluppare tiroiditi.

Un altro studio evidenzia alcune difficoltà nelle attività quotidiane e difficoltà respiratorie.