Inchiodata da un video, un’infermiera, in Brasile, è stata licenziata per aver finto di aver vaccinato contro il Covid un’anziana di 97 anni

Brasile, infermiera finge di vaccinare una 97enne: licenziata

Il numero dei casi di contagio da coronavirus a livello globale, secondo gli ultimi dati pubblicati dal “Corriere della Sera”, ha superato la soglia dei 102 milioni mentre i decessi sono oltre 2 milioni 206.000. Il Paese più colpito dalla pandemia in termini assoluti restano gli Stati Uniti, dove sono stati accertati 25 milioni 924.347 contagi e 436.634 vittime, seguito a ruota dal Brasile che conta 9 milioni 118.513 casi e lamenta 222.666 decessi. Ragion per cui lascia basiti il comportamento di un’infermiera, in servizio presso il Centro vaccinale di Maceiò, in Brasile, che ha finto di vaccinare contro il Covid un’anziana di 97 anni. I parenti dell’anziana si accorti della somministrazione fittizia visionando il video realizzato dalla sua badante che riteneva che tale momento fosse meritevole di essere immortalato.

LEGGI ANCHE –> Foligno, 21enne mangia il sushi e si sente male: è in rianimazione

Brasile, infermiera finge di vaccinare contro il Covid un’anziana di 97anni : scoperta dalla famiglia, è stata licenziata

Nel video si vede l’infermiera introdurre l’ago della siringa nel braccio della donna ma dopo averlo estratto il liquido è ancora presente nella siringa. La famiglia ha subito denunciato l’accaduto. “È una fortuna che la vaccinazione sia stata filmata. Se non fosse stato per quel video, avremmo creduto che mia nonna fosse stata immunizzata. Nonostante i 97 anni, è molto attiva ed era arrabbiata per essere rimasta a casa tutti questi mesi senza poter vedere i suoi nipoti”, ha dichiarato ai media locali uno dei nipoti della 97enne.

LEGGI ANCHE –> Nek: “Ho rischiato di morire, salvo grazie alla corsa da solo in ospedale”

L’infermiera, come riportato dal portale leggo.it, è stata licenziata ma il Comune di Maceió ha precisato che si sarebbe trattato di un caso isolato su cui, tuttavia, sono ancora in corso indagini e accertamenti. L’episodio, comunque, indurrà le autorità a monitorare con maggiore attenzione l’operato dei sanitari che dal canto loro dovranno attenersi a un protocollo più rigido. Intanto, la 97enne, sottoposta a una nuova, reale, immunizzazione, a breve potrà riabbracciare i propri familiari.