Ricercatori dell’Università di Yale hanno svelato l’arcano: gli uomini muoiono più delle donne per colpa dei geni e del sistema immunitario

Se gli uomini muoiono più delle donne è per colpa dei geni e del sistema immunitario

Statisticamente vi sono più donne che uomini soprattutto per il fatto che l‘aspettativa di vita di quello che una volta era il sesso debole è più alta degli uomini: una forbice che è destinata ad allargarsi ulteriormente proprio a causa dell’attuale epidemia di Covid-19 che, oltre mietere quasi 90 mila vittime, ha stravolto le nostre abitudini di vita e di lavoro. Infatti, gli uomini hanno hanno 1.7 volte in più di probabilità di morire a causa del Covid-19 rispetto alle donne. Tutto dipende da fattori genetici, ormonali e dal sistema immunitario.

LEGGI ANCHE –> Roma, autobus in fiamme sulla via Casilina

E’ colpa dei geni e degli ormoni se gli uomini muoiono più delle donne.

A sentenziarlo sono gli studiosi della Yale University che in un articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista “Science” descrivono alcune delle cause. Una delle prime, dicono i ricercatori, ha origine nella genetica: le donne hanno due cromosomi X, gli uomini uno. I cromosomi X sono fondamentali perché sono costituiti soprattutto da geni che regolano la risposta immunitaria. In sostanza, le donne hanno un sistema immunitario rinforzato.

LEGGI ANCHE –> Vaccino anti-Covid, il Lazio è la Regione che ha effettuato più richiami

D’altronde, secondo alcuni studiosi, l’uomo altro non sarebbe che una donna “incompleta” e la prova sarebbe fornita proprio da quella sigla “XY” che biologicamente lo caratterizza: infatti, la “Y” sarebbe una “X” a cui manca l’ultimo gambo per diventare appunto una “X”, quindi anche l’uomo avrebbe due cromosomi “XX” come le donne. Semplice coincidenza “letterale”? Ciò che invece è ormai una verità acclarata, anche in virtù degli esiti della ricerca di cui sopra, è che non possiamo più definire le donne il “sesso debole”.