Coronavirus: dopo la variante britannica e brasiliana, ora preoccupa quella sudafricana. Vediamo insieme cosa sappiamo di questa variante.

Covid-19, preoccupa la variante Sudafricana
Dopo la variante britannica, ora preoccupa quella sudafricana

Dopo la variante britannica e brasiliana di Coronavirus, ce ne è un’altra che preoccupa moltissimo: stiamo parlando della variante Sudafricana.

LEGGI ANCHE—>RIAPERTURE SCUOLE SUPERIORI, IN QUALI REGIONI SI TORNA IN CLASSE IL 25 GENNAIO

Questo tipo di variante fa molta più paura, poiché avrebbe una maggiore resistenza agli anticorpi del Virus originario.

La CBN News riferisce questo nuovo rischio. Questo nuovo ceppo si sta diffondendo molto velocemente in Sudafrica ed è proprio per questo motivo che gli esperti lo stanno studiando.

La nuova variante del Virus fa paura: ha una maggiore resistenza agli anticorpi

Questa nuova variante sembrerebbe infettare molte più persone: in poche parole ci si contagerebbe più velocemente, ma non sembra essere più mortale rispetto a quella originaria.

LEGGI ANCHE—>VACCINO, L’IA DI CONTE: “E’ INACCETABILE, E’ PRONTA LA DIFFIDA A PFIZER”

“Crediamo che stiamo attraversando una nuova pandemia con questa variante che non solo trasmette molto più velocemente, ma che potenzialmente ha anche una minore neutralizzazione” è quanto dice lo scienziato Tulio de Oliveira alla CBS.

Covid-19, preoccupa la variante Sudafricana
La variante sudafricana ha una resistenza maggiore agli anticorpi

Per il momento, questa variante sembrerebbe limitata alle zone in cui si è manifestata, a differenza di quella inglese: infatti, sembra che la variante britannica abbai raggiunto circa 60 paesi, tra cui anche l’Italia.

Per questo motivo ora come ora non bisogna abbassare la guardia: mantenere il distanziamento e indossare le mascherine sono ancora i dispositivi migliori per non essere contagiati.