Ha fatto il giro dei social e delle chat il video che immortala una giovane coppia nuda per le strade del centro di Bitonto

Bitonto, virale il video della coppia nuda in strada

Impazza nei social network e nelle chat il video di una giovane coppia, lui di 23 anni e lei di 21, che ha pensato di celebrare il Santo Natale passeggiando nuda per alcune strade del centro di Bitonto, grosso centro della Città Metropolitana di Bari, evidentemente prendendo alla lettera l’ammonimento francescano di spogliarsi di tutti i beni materiali. Nelle immagini del video, che in poche ore ha fatto il giro dei social, i due, in evidente stato di alterazione psicofisica forse per l’assunzione di sostanze stupefacenti, comminano al centro della strada, lui in completamente in “costume adamitico“, lei con solo addosso la lingerie; sul loro percorso vengono fermati da alcuni passanti che soccorrono la ragazza che, secondo alcune testimonianze, invoca aiuto, mentre il 23enne, imperterrito, prosegue nel proprio “defilé” per un altro centinaio di metri, fino a quando viene bloccato dalle forze dell’ordine, allertate da alcuni residenti.

LEGGI ANCHE –> Sanremo 2021, Amadeus sceglie Elodie, Achille Lauro e Ibrahimovic: ecco i ruoli

Bitonto, è diventato virale il video di una coppia nuda in strada. Il sindaco: “Non c’è nulla da ridere”

I carabinieri ora indagano per risalire alle cause del fuori programma natalizio dei due giovani valutando con le autorità sanitarie e la locale Procura della Repubblica un loro eventuale ricovero. Della vicenda sono stati investiti anche il Comune e il Tribunale per i Minorenni in quanto la coppia ha un figlio di 3 mesi che è stato affidato ai servizi sociali territoriali.

LEGGI ANCHE –> Fabrizio Corona punta una pistola contro Babbo Natale: Il web è sconvolto! (FOTO)

Credo sia preferibile non ironizzare su quanto accaduto prima di conoscere la storia sociale e umana sottesa a certi comportamenti”, ha commentato su facebook il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, assicurando che “i servizi sociali si stanno rapportando con le forze dell’ordine su nostra preoccupata sollecitazione. Credetemi sulla parola perché non posso aggiungere altro: non c’è nulla da ridere“.