Esempio di amore filiale, una bambina chiede come regalo a Babbo Natale il ritorno del padre morto: scatta la gara di solidarietà

Campobasso, bambina chiede come regalo di Natale il ritorno del padre morto: scatta la gara di solidarietà

Dalla finzione pubblicitaria alla realtà: nei giorni antecedenti al Santo Natale in uno spot pubblicitario, in rotazione in tutte le principali emittenti televisive, una bambina, triste per la lontananza del padre per motivi di lavoro, chiede a Babbo Natale come regalo non giocattoli e dolci bensì il ritorno del padre giusto in tempo per festeggiare anche insieme a lui il Santo Natale. Un plot commovente e perfettamente in sintonia con il clima natalizio, in cui nell’immaginario collettivo, alimentato dal cinema, dalla tv e dalla pubblicità, tutto può accadere, con il più che prevedibile finale: il ritorno a casa del padre con tanto di regalo per la piccola. Nella realtà i finali sono più amari e tristi: poco prima di Natale Miriam, 6 anni, si è recata in un ufficio postale della provincia di Campobasso per spedire la propria letterina a Santa Klaus, alias Babbo Natale, per chiedergli come regalo che le venisse restituito il suo papà, morto a 47 anni a causa di una malattia.

LEGGI ANCHE –> Milano, ferisce la compagna e fugge con bimbo di 18 mesi: arrestato

Miriam, 6 anni, chiede a Babbo Natale come regalo il ritorno del padre morto: scatta la gara di solidarietà. La Casa delle bambole per Miriam

A differenza della piccola protagonista del suddetto spot pubblicitario, Miriam non potrà più riabbracciare il suo papà, ragion per cui è immediatamente scattata una gara di solidarietà, nell’ambito dell’iniziativa che ogni anno Posteitaliane dedica in tutta Italia ai bambini con la “Posta di Babbo Natale“, per farle recapitare almeno il regalo scelto da lei in alternativa.

LEGGI ANCHE –> Covid, Il maltempo blocca il secondo carico del vaccino Pfizer

E così sotto l’albero Miriam non ha trovato il papà ma la Casa delle bambole, regalo che il papà non potrà mai farle, eppure, ne siamo certi, in cuor suo Miriam ha immaginato, appena scartata la confezione, che a regalargliela sia stato, in un modo o nell’altro, ovunque si trovi, il suo amato papà.