E’ stato arrestato il 29enne che ha accoltellato alla gola la compagna ed è fuggito con un bimbo di 18 mesi. Il piccolo sta bene mentre la donna è in gravi condizioni

Milano, accoltella la compagna e fugge con bimbo: catturato

Tragedia sfiorata a Vaprio d’Adda, in provincia di Milano, dove un uomo ha accoltellato la convivente ed è fuggito con un bimbo di 18 mesi per essere poi rintracciato dai carabinieri che poi lo hanno tratto in arresto. L’uomo, 29 anni, durante una lite con la compagna, di cinque anni più giovane di lui, l’ha colpita alla gola con un coltello da cucina, poi si è allontanato con il piccolo che sta bene mentre la donna è stata soccorsa dal personale sanitario del 118 e trasportata in codice rosso all’Ospedale di Melzo, hinterland di Milano, dove, dopo essere stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico, è tuttora ricoverata in condizioni molto gravi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI –> Maltempo, muore folgorato un vigile del fuoco

Milano, ferisce gravemente la compagna e fugge con bimbo di 18 mesi: arrestato. Il piccolo affidato ai nonni

Come anticipato nel primo paragrafo, se la 24enne, accoltellata alla gola dal compagno 29enne al culmine di un litigio, lotta tra la vita e la morte in un letto dell’Ospedale di Melzo, almeno per il bimbo di 18 mesi si può parlare di happy end.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI –> Briatore: al GF Vip si è parlato più di me che dei concorrenti, “Farò fattura!”

Il piccolo, infatti, dopo essere stato sottratto alle grinfie del 29enne chel’aveva portato via con sé dopo l’aggressione alla compagna, sta bene ed è stato affidato per il momento alle amorevoli cure dei nonni.