Per l’assunzione dei 4 ex vigili di Salerno, il Presidente della Campania Vincenzo De Luca è stato citato in giudizio dalla Corte dei Conti per un danno erariale stimato in 403.643,21 euro

De Luca citato in giudizio dalla Corte dei Conti per danno erariale
Il Presidente della Campania Vincenzo De Luca

La Procura regionale della Corte dei Conti della Campania ha depositato un atto di citazione in giudizio nei confronti del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, per un danno stimato dalla magistratura contabile in 403.643,21 euro. La vicenda riguarda le assunzioni, a marzo del 2016, negli uffici di diretta collaborazione della presidenza della giunta di quattro ex vigili urbani di Salerno. Secondo la Procura campana, nel trasferimento si sarebbe configurato uno sperpero di denaro pubblico: le assunzioni negli uffici di diretta collaborazione della presidenza della Campania possono essere determinate da criteri di fiducia ma la retribuzione deve attenersi a determinate caratteristiche che variano in funzione dell’incarico ricoperto.

LEGGI ANCHE –> Comunali Reggio Calabria, arrestati un consigliere comunale e un Presidente di seggio

De Luca citato in giudizio dalla Corte dei Conti per sperpero di denaro pubblico. Sospesi i quattro ex vigili

Le nomine dei vigili, secondo quanto riferisce il portale huffingtonpost.it, sono state di recente sospese. A Gianfranco Baldi era stato affidato il compito di occuparsi dei rapporti con la Conferenza Stato-Regioni e la Conferenza unificata e  gli organi legislativi nazionali; a Giuseppe Muro i rapporti con i consiglieri regionali; a Giuseppe Polverino i rapporti con la Presidenza del Consiglio regionale ed a Claudio Postiglione quelli con strutture regionali e istituzioni locali.

LEGGI ANCHE –> Striscia la Notizia: condannato Mingo per truffa, falso e diffamazione

L’atto di citazione in giudizio è stato notificato a De Luca la scorsa settimana, ben oltre a quanto originariamente programmato, dal momento che il giorno prima in cui era stato calendarizzato la Campania è andata in lockdown facendolo così slittare appunto alla settimana scorsa.