L’8 dicembre verrà inaugurato dalla sindaca di Roma Virginia Raggi “Spelacchio”, l’albero di Natale ormai famoso in tutto il mondo come quello di New York del Rockfeller Center

Roma, l'8 dicembre verrà inaugurato "Spelacchio"

Non ci sarà, l’8 dicembre, il tradizionale omaggio del Papa alla Colonna dell’Immacolata, sita accanto a Piazza di Spagna. La scelta, ha spiegato il Direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni, è dovuta “alla perdurante situazione di emergenza sanitaria e al fine di evitare ogni rischio da assembramenti”. Il monumento a Maria, inaugurato nel 1857 per celebrare il dogma dell’Immacolata Concezione enunciato 3 anni prima, è costituito da una colonna da scavi romani che fa da base alla statua in bronzo della Vergine realizzata ad hoc. In compenso, nella rotonda antistante al Vittoriano sono già cominciate le operazioni di allestimento e apertura dei rami di “Spelacchio”l’albero di Natale di Roma ormai famoso in tutto il mondo e così ribattezzato dai romani per la sua chioma non particolarmente folta. Si tratta di un abete, di tipo “Abies Nordmanniana“, alto circa 23 metri e con un diametro della chioma alla base di 12 metri. A colorarlo e illuminarlo ci saranno 100 mila luci a led e 800 sfere in quattro tinte: rosso, argento, oro intenso e oro chiaro. Il costo complessivo, a carico di Roma Capitale, del trasporto, dell’installazione e dell’allestimento ammonterà a circa 140mila euro.

LEGGI ANCHE –> Maradona, la canzone dedicatagli da Manu Chao commuove il web

Roma, a Piazza Venezia torna “Spelacchio”. Raggi: “Vogliamo che sia un messaggio di speranza”

Come ricorda il portale “ilfattoquotidiano.it”, come da tradizione, “Spelacchio” verrà inaugurato il prossimo 8 dicembre dalla sindaca Virginia Raggi che ha dichiarato: “Non abbiamo rinunciato ad allestire il nostro albero perché vogliamo che sia un messaggio di speranza per tanti lavoratori alle prese con la crisi economica e in generale per tutti noi che stiamo affrontando la epidemia”.

LEGGI ANCHE –> Dpcm Dicembre, spostamenti tra Regioni vietati e nuove misure in arrivo