Maurizio Costanzo ha parlato della scomparsa di Ylenia Carrisi e del dolore che prova ancora oggi la madre Romina Power

Ylenia Carrisi Maurizio Costanzo Romina Power
(foto dal web)

Non si smette mai di parlare di Ylenia Carrisi. Nonostante siano trascorsi ormai quasi 27 anni dalla sua scomparsa a New Orleans, si continua a discutere della figlia di Al Bano Carrisi e Romina Power. Tra chi crede che la primogenita dell’allora coppia non sia purtroppo tra di noi e coloro che invece sono convinti che sia viva da qualche parte nel mondo. Tra chi è ormai certo che Ylenia sia morta vi è il padre.

Infatti nel gennaio 2013 il cantante di Cellino San Marco ha richiesto la dichiarazione di morte presunta della figlia al tribunale di Brindisi. Una richiesta che è stata accolta il 1º dicembre 2014. Viceversa la madre continua a cercare Ylenia, con la speranza di poterla un giorno riabbracciare. Nel frattempo, quelle che non sono mai mancate in tutti questi anni sono le notizie, purtroppo varie volte false o del tutto infondate, su presunti avvistamenti della figlia dei due artisti.

LEGGI ANCHE —> Romina Power: “Mia figlia Ylenia si vergognava di ciò che faceva”

LEGGI ANCHE —> Jasmine Carrisi lascia Cellino: “Decisione definitiva, non si torna indietro”

Ylenia Carrisi, Maurizio Costanzo su Romina Power: “Terribile non sapere che fine abbia fatto un figlio”

Ylenia Carrisi Maurizio Costanzo Romina Power
(foto dal web)

Tutte queste speculazioni non hanno fatto altro che aumentare il dolore di quella che era un tempo una famiglia unita. Insomma, non è affatto semplice farsi un’idea precisa sul destino di Ylenia, viste le tante informazioni spesso contrastanti in merito. Sulle notizie riguardanti il caso Ylenia Carrisi, Maurizio Costanzo ha così risposto, all’interno della sua rubrica su ‘Nuovo Tv‘, a una lettera scritta dalla signora Rosanna da Reggio Calabria.

Non so dirle se le notizie che, talvolta, vengono pubblicate siano vere oppure no“. Mentre l’uomo, sull’argomento del dolore e sull’elaborazione del lutto da parte di Romina Power, ha dichiarato. “La perdita di un figlio o, peggio ancora, non sapere che fine abbia fatto, deve essere qualcosa di terribile, che ti lascia dentro un vuoto incolmabile. Comprendo, quindi, questa donna afflitta dal dolore ancora dopo 26 anni“.