Il tenente Christian Bolok stava partecipando a un’incursione in un combattimento illegale di galli, che sono stati banditi nelle Filippine a causa della pandemia, e ha subito una bizzarra ferita mortale

combattimento gallo
Un agente di polizia è stato ucciso in servizio in circostanze molto bizzarre e al contempo tragiche.

Lunedì il tenente Christian Bolok stava partecipando a un’incursione in un combattimento fra galli illegale a San Jose, nella provincia centrale delle Filippine, nel Samar settentrionale.

Il combattimento tra galli è uno sport sanguinario molto popolare nel Paese, e spesso si scommette sul risultato finale della lotta. Due galli sono tipicamente costretti a combattere fino alla morte in un’arena, armati di alcune lame.

Questo sport era stato vietato, insieme ad altri eventi sportivi e culturali, fin dall’inizio della pandemia di coronavirus, nel tentativo di prevenire la trasmissione del virus.

Il tenente Bolok, il capo della polizia di San José, si era presentato nel luogo del combattimento tra galli per raccogliere le prove di un’attività illegale e aveva raccolto uno dei galli con l’intenzione di confiscarlo.

Mentre lo faceva, una delle lame dell’uccello armato gli ha tagliato la coscia che gli ha reciso l’arteria femorale, la principale arteria della coscia e della gamba.

Lo sfortunato poliziotto è stato portato di corsa in un ospedale di provincia dove è stato dichiarato morto dissanguato.

Leggi anche -> Scoperto enorme coccodrillo di quasi 5 metri, “Ha inghiottito le nostre reti”

Ho il cuore spezzato perché abbiamo perso un fratello che ha sacrificato la propria vita in nome del servizio“, ha detto il capo della polizia provinciale, il colonnello Arnel Apud, in una dichiarazione.

La [polizia nazionale filippina] è addolorata per la prematura scomparsa del tenente Bolok ed esprime le sue più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi parenti”.

E’ stato uno sfortunato incidente e una sfortuna che non riesco a spiegare“, ha detto più tardi il colonnello Apud all’Agence France-Presse.

combattimento gallo

“Non potevo crederci quando mi è stato riferito per la prima volta”.

“Questa è la prima volta nei miei 25 anni da poliziotto che perdo un uomo a causa delle lame di un gallo da combattimento”.

Leggi anche -> Versa acqua bollente su una gatta incinta | “Mi ha rubato la salsiccia”

Tre persone sono state arrestate e due galli da combattimento sono stati sequestrati durante il raid, insieme a due set di lame.