La famiglia aveva mangiato Suantangzi, una prelibatezza popolare cinese, ma i noodles erano stati contaminati dall’acido bongkrek, una tossina con un tasso di mortalità che raggiunge dal 40% al 100%

contaminazione alimentare

Nove persone della stessa famiglia sono morte dopo aver mangiato noodles lasciati in un freezer per un anno.

Hanno accusato un’intossicazione alimentare dopo aver mangiato, il 5 ottobre, un piatto di spaghetti fermentati chiamato Suantangzi, una prelibatezza cinese locale.

Sette degli adulti, provenienti dalla città di Jixi, nella provincia nordorientale della Cina di Heilongjiang, sono morti il 10 ottobre, mentre l’ottava morte è stata confermata due giorni dopo.

L’ultimo membro della famiglia sopravvissuto che ha mangiato la pietanza, una donna di nome Li, è morto lunedì.

Per fortuna, tre bambini a cui era stato servito il pasto in occasione dell’evento familiare si sono rifiutati di mangiarla perché non ne apprezzavano il sapore.

Gao Fei, direttore della sicurezza alimentare del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie di Heilongjiang, ha dichiarato al China News Service che l’avvelenamento da acido bongkrek è spesso fatale.

I sintomi dell’avvelenamento da bongkrek iniziano di solito entro poche ore dal consumo di cibo contaminato, e includono mal di stomaco, sudorazione, debolezza dei generi e l’eventuale coma. La morte può avvenire entro 24 ore.

Leggi anche -> Realtà aumentata sui cani dell’esercito | “Il futuro delle operazioni militari”

Può causare gravi danni a molti organi umani, tra cui il fegato, i reni, il cuore e il cervello“, ha detto Gao.

Attualmente non esiste un antidoto specifico. Una volta avvelenato, il tasso di mortalità può raggiungere dal 40% al 100%”.

Gao ha aggiunto che l’acido bongkrek è resistente alla bollitura ad alte temperature.

L’acido bongkrek è una tossina mortale prodotta nel cocco fermentato. Il piatto tradizionale indonesiano ‘tempe bongkrèk’ è stato vietato perché è stato collegato a tanti morti.

contaminazione alimentare

Tra il 1951 e il 1975, ogni anno in Indonesia sono stati segnalati in media 288 avvelenamenti e 34 decessi attribuiti all’acido bongkrek.

Anche i fagioli di Djenkol, un’altra prelibatezza indonesiana, sono stati accusati di numerosi decessi.

Leggi anche -> Surfista ignaro attorniato da uno squalo | “É stato scioccante” – VIDEO

La contaminazione da acido bongkrek nella birra prodotta localmente è stata anche responsabile di 75 morti e di oltre 200 ricoveri ospedalieri dopo un funerale in Mozambico.