In preparazione agli impegni degli azzurri in Nations League, test match, stasera alle ore 20.45, Italia-Moldova: dove vederlo e le probabili formazioni

Dove vedere Italia-Moldova
Il Commissario Tecnico della Nazionale di calcio Roberto Mancini

A poco più di un mese dal match contro la Bosnia torna la Nazionale che, stasera alle ore 20.45, allo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze, affronterà in amichevole la non irresistibile Moldova, prologo delle sfide di Nations League dell’11 ottobre contro la Polonia, a Danzica, e del 14 ottobre, a Bergamo, contro l’Olanda. Quattro i precedenti tra l’Italia e la Moldova con altrettante vittorie azzurre tra cui, in casa, il 3-0 a Trieste, il 29 marzo del 1997, nell’ambito delle qualificazioni ai Mondiali di Francia del 1998, e il 2-1 a Lecce, il 12 ottobre del 2005, nell’ambito delle qualificazioni ai Mondiali di Germania del 2006 dove trionfarono gli azzurri. Sebbene sia un test match, l’obiettivo degli azzurri è la vittoria per scalare ulteriori posizioni nel ranking Fifa in vista del sorteggio per le qualificazioni ai Mondiali in Qatar nel 2022. “In questi 10 mesi siamo stati bravi a ritrovarci subito e speriamo che non succeda nulla di strano da qui in avanti per preparare al meglio Europeo e qualificazioni al Mondiale. L’impronta di Mancini si è vista subito, con un gioco importante. Noto che qualsiasi calciatore che si inserisce in questa squadra riesce a dare il proprio contributo e sembra da sempre in azzurro come è successo a Locatelli. C’è armonia nel gruppo, la Nazionale è trascinante anche per i club. Loro si difenderanno ma noi vogliamo vincere per il ranking“. Così Alessandro Florenzi a cui ha fatto eco il tecnico degli azzurri Roberto Mancini: “Quella del ranking è una questione molto importante, non possiamo compromettere con una partita quello che abbiamo fatto nei mesi scorsi. Abbiamo recuperato 8/9 posizioni, vorremmo recuperarle delle altre prima del sorteggio per le qualificazioni ai Mondiali. Adesso le cose vanno bene, bisogna fare bene anche nelle partite che non contano, anche cambiando i giocatori. La formazioni sarà diversa dalle ultime, ci sarà modo di impiegare ragazzi che finora hanno avuto meno spazio”. Infine la stoccata polemica. Interpellato sulla frase del Ministro della Salute Roberto Speranza “si parla troppo di calcio e poco di scuola”, il tecnico degli azzurri ha commentato: “Io penso che qualche volta bisognerebbe pensare prima di parlare. La scuola e il lavoro sono un diritto ma anche lo sport per tutta l’Italia lo è visto che sono milioni a praticarlo ad ogni livello”. Come lasciato intuire da Mancini, potrebbe esserci un posto tra gli 11 titolari per il debuttante Francesco Caputo che, tuttavia, si schermisce: “Già la convocazione è importante e ringrazio il Ct per questa nuova opportunità. Mi godo ogni istante di questa convocazione, poi le scelte spettano al mister. Sono molto tranquillo, se sarò in campo darò tutto per la Nazionale e proverò a fare gol. Sarà una partita da non sottovalutare, loro sono una squadra molto fisica, dovremo avere pazienza e cercare di fare sempre il nostro gioco. Siamo molto forti e non dobbiamo invidiare niente a nessuno“.

LEGGI ANCHE –> “Incidente” per Michelle Hunziker: “E’ stato disgustoso”

Calcio, Italia-Moldova: dove vederla, in tv e in streaming, e le probabili formazioni

L’amichevole Italia-Moldova, in programma stasera alle ore 20.45, allo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze, sarà trasmessa, come tutte le partite della Nazionale, dalla Rai sulla rete ammiraglia Rai 1. Coloro che fossero impossibilitati a seguire la gara in Tv, potranno seguirla in streaming, attraverso dispositivi come pc, tablet o smartphone, collegandosi al sito RaiPlay, previo scaricamento dell’apposita applicazione per sistemi operativi iOS e Android. Di seguito le probabili formazioni:

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Lazzari, Mancini, Acerbi, Biraghi; Locatelli, Cristante, Bonaventura; Berardi, Caputo, El Shaarawy. A disposizione: Cragno, Silvestri, D’Ambrosio, Emerson Palmieri, Ogbonna, Sensi, Barella, Verratti, Grifo, Lasagna, Orsolini, Kean. Ct: Mancini

MOLDOVA (5-4-1): Koselev; Platica, Mudrac, Posmac, Armas, Reabciuk; Rata, Carp, Epureanu, Ionita; Milinceanu. A disposizione: Namasco, Cebotari, Racu, Graur, Craciun, Marandici, Suvorov, Cociuc, Coiocari, Caimaciov, Nicolaescu, Boiciuc. Ct: Firat

LEGGI ANCHE –> Oroscopo ottobre: questi 3 segni zodiacali troveranno finalmente l’amore