Maxi operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Torino contro una banda di etnia rom specializzati nel furto in azienda e ai danni degli autotrasportatori: 18 arresti

Torino, 18 arresti per furti e rapine

Smantellato un sodalizio criminale nel Torinese che derubava aziende del posto e camionisti in sosta. 18 gli arresti effettuati dai carabinieri del Comando Provinciale di Torino a cui si aggiungono tre ancora ricercati, persone stanziali nell’hinterland torinese. La banda, composta da esponenti di origine rom, razziava le aziende del posto usando mezzi, precedentemente rubati, come arieti per sfondare cancelli e vetrine e minacciava gli autostrasportatori in sosta con un taser per farsi consegnare la merce. Secondo gli inquirenti gli la banda ha messo a segno 44 furti aggravati, 10 rapine, 5 truffe e 9 episodi di ricettazione. Diversi i reati contestati dalla Procura della Repubblica di Torino ai destinatati delle suddette misure restrittive della libertà personale: associazione per delinquere, rapina, furto in abitazione e con strappo, ricettazione, indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento, truffa e danneggiamento seguito da incendio

LEGGI ANCHE –> Ballando con le Stelle: Alessandra Mussolini portata d’urgenza in ospedale

Furti e rapine nel Torinese: 18 arresti per associazione a delinquere, rapina e furto in abitazione

Il blitz dei militari dell’Arma, con l’ausilio di un elicottero dell’Elinucleo di Volpiano, ha interessato il campo nomadi di Orbassano ed è scattato nell’ambito dell’inchiesta aperta nel 2018 dopo un furto alla ditta “Gallina” a La Loggia, in provincia di Torino, dove furono rubate nove bobine di cavo elettrico per un valore complessivo di circa 25 mila euro. Tra la merce rubata, in modo particolare agli autotrasportatori, anche numerosi imballaggi di scarpe di marca e prodotti cosmetici che la banda ha tentato più volte di ricettare. In un’altra occasione, come riporta il portale SkyTg24, i membri del gruppo si sono impossessati di una Alfa Romeo Giulietta, non ancora immatricolata, scaricandola dalla bisarca che si trovava parcheggiata a Torino mentre l’autista stava dormendo nella cabina dell’autoarticolato.

LEGGI ANCHE –> Elettra Lamborghini: “Questo regalo me lo ha fatto papà” – FOTO