Stacey Stevenson ha partorito appena tre giorni dopo aver scoperto di essere incinta e, con un tempo di preparazione limitato, ha finito per partorire sul ciglio di un’autostrada.

donna parto autostrada

Una mamma è rimasta scioccata dopo aver scoperto di essere incinta e di aver partorito appena tre giorni dopo sul ciglio di un’autostrada.

Stacey Stevenson ha rivelato il suo stupore dopo aver partorito nel retro di un’ambulanza, riferisce il Daily Record.

La donna di 30 anni aveva pensato che i 3 kg messi su erano dovuti al troppo mangiare in periodo di lockdown, vista anche la totale assenza di sintomi da gravidanza, sostiene.

Tuttavia, quando ha iniziato a soffrire di gonfiore ai piedi, ha deciso di fare un test di gravidanza che ha naturalmente dato esito positivo. Appena due giorni dopo la notizia bomba, le acque di Stacey si sono rotte presso la sua casa di Tillicoultry e ha chiamato subito un’ambulanza in modo da essere trasportata in ospedale.

Leggi anche -> Galon, scoperta un’incredibile fortezza biblica risalente a 3.200 anni fa

Ma il piccolo nascituro, Callum, aveva altre idee e ha deciso di venire al mondo sull’autostrada M876 vicino al Clackmannanshire Bridge all’1:38 del mattino dell’11 luglio.

Stacey ha raccontato al Daily Record come Callum sia stato una sorpresa anche per l’altro figlio Robbie, sette anni, che non era ancora stato informato della sua “promozione” a fratello maggiore.

Stacey ha dichiarato: “L’ho scoperto martedì dopo aver avuto i piedi gonfi e la pressione alta tutto il giorno e poi un test l’ha confermato.

“Avevo preso circa 6 kg, ma non c’ho fatto troppo caso perché non avevo sintomi o nausea”.

“Mi si sono rotte le acque il venerdì sera alle 23.30 circa. A quel punto ho mandato un messaggio a mia madre perché potesse venire a stare con l’altro mio figlio Robbie mentre ero via.

“Mio padre ha detto che poteva portarmi all’ospedale, così ho cercato di fare una valigia mentre li aspettavo, ma quando mia madre è arrivata ho chiamato subito un’ambulanza.

Leggi anche -> Pogba positivo al Coronavirus, espulso dalla nazionale francese

“Non c’era abbastanza tempo per guidare fino all’ospedale, così abbiamo aspettato l’ambulanza. Non ce l’abbiamo fatta ad arrivare all’ospedale e abbiamo dovuto parcheggiare a lato dell’autostrada. Callum è nato all’1.38 del mattino.”

“Non mi sono fatta comprare neanche un vestito. Mio padre e la mia matrigna sono dovuti andare a comprare una carrozzina, un seggiolino per l’auto e tutto il resto, mentre mia sorella è andata a prendere dei vestiti per lui.”

donna parto autostrada

“Eravamo solo io e Callum al Forth Valley Royal Hospital fino a quando non siamo tornati a casa, perché a causa del COVID non è stata consentita nessuna visita.

“Sono passate 8 settimane dalla nascita di Callum, e finalmente abbiamo ritrovato la pace, ora che lo shock è passato. È un bambino brillante.”

Stacey ha anche ringraziato di cuore i due paramedici – Emma Devlin e Lorraine Hardie – che l’hanno aiutata a mantenere la calma durante l’improvviso parto sul ciglio di un’autostrada.