Il gatto ha un suo vero e proprio linguaggio, ma non sempre è facile per i padroni comprendere se il proprio felino sia felice oppure no

Gatto comprendere felice linguaggio
(Getty Images)

Tutti i padroni di un gatto vogliono che il proprio felino sia felice, ma spesso è difficile comprendere se effettivamente lo sia o meno. Infatti questi animaletti hanno un loro linguaggio che sarebbe bene imparare per capire al volo i messaggi che ci sta mandando tramite il proprio linguaggio del corpo.

Infatti scoprendolo a fondo potremo capire cosa significa il loro comportamento e quindi anche comprenderci in maniera migliore rendendo anche più efficace la nostra relazione. Dunque quando il nostro gatto è felice? Esempio tipico è quando fa le fusa. Nel momento in cui il nostro amico a quattro zampe emette il tipico verso, magari anche quando lo accarezziamo, è sereno e felice.

LEGGI ANCHE —> Gatto aspetta pazientemente il suo gelato mantenendo la distanza sociale, la foto diventa virale

LEGGI ANCHE —> Gatti che hanno lo stesso comportamento dei cani, curiosità e aneddoti

Gatto, comprendere il suo linguaggio | Altri quattro casi in cui è felice

Gatto comprendere felice linguaggio
(Getty Images)

Lo è anche quando dimostra di essere padrone di casa, ad esempio prendendo il cuscino più comodo che abbiamo. O quando ci segue per la nostra abitazione. Oppure, ancora, quando si siede accanto a noi. In tutti questi casi è felice. Allo stesso modo se il gatto compie il cosiddetto “battito lento”. Se, cioè, ci osserva, chiude gli occhi ed infine distoglie lo sguardo.

Anche in questo caso il felino dimostra di stare bene e ci dimostra il suo affetto. La stessa cosa quando il gattino mette la sua coda a forma di punto interrogativo mentre sta con noi nella stessa stanza. Infine, pur sembrando banale, ciò vale quando ci chiede le coccole ed ama farsele fare. Viceversa, se non volesse, il suo corpo sarebbe rigido, quasi a voler fuggire.