Intervistato ai microfoni del settimanale ‘DiPiù‘, Al Bano Carrisi ha raccontato quello che considera essere uno degli sbagli più grandi della sua vita

Al Bano Carrisi Signore D
(foto dal web)

Nel corso di un’intervista rilasciata alla rivista ‘DiPiù‘ riportata da ‘Giornal.it‘, Al Bano Carrisi ha rivelato ciò che ritiene essere uno degli sbagli più grandi compiuti nella sua vita. Il cantante di Cellino San Marco ha parlato del momento in cui ha deciso ha deciso di abbandonare la sua fede. L’artista però ha spiegato anche il motivo per cui lo ha fatto e come è riuscito a ritrovarla. Fu indubbiamente un periodo difficilissimo nella sua esistenza quando l’uomo, fortemente credente, scelse di prendere questa decisione che ancora oggi non si perdona.

Al Bano ha spiegato di aver in un certo senso messo da parte Dio nel momento scomparve la figlia Ylenia Carrisi nel lontano 1993. Il cantante ha dichiarato. “Vivevo una grande crisi. Mi stavo incattivendo, non sembravo più nemmeno io – ha sostenuto –. Io ho sempre vissuto di preghiere, di messe tutte le domeniche, di segni della croce prima di andare a dormire. Il “Signore D” si era infilato nella mia vita…“, ha rivelato.

LEGGI ANCHE —> Giovanni Ciacci rivela “Non è vero che Loredana e Al Bano….”

LEGGI ANCHE —> Al Bano: svelato il segreto del perché indossa sempre il cappello

Al Bano e la fede ritrovata: “Ecco quando sono uscito dal tunnel”

Al Bano Carrisi Signore D
(foto dal web)

Infatti l’artista crede non solo a Dio, ma anche al Diavolo. Durante l’intervista l’ex marito di Romina Power ha anche svelato quando ha scelto di riprendere in mano la sua fede. “Sono uscito dal tunnel quando mi sono reso conto che senza il dialogo con Dio vivevo peggio, molto peggio – ha proseguito –. […] Avevo bisogno di pregarlo, di sentirlo vicino, come un tempo“.

Difatti l’uomo ha affermato. “Prego tutte le notti, e prima di addormentarmi mi rivolgo al mio amico Dio per chiedere di correggere i miei errori – ha sostenuto –. Tutte le mattine vado nella chiesa che ho fatto redigere nella mia tenuta. C’è la campana della chiesa dove andavo a pregare da bambino, che ho acquistato. Mi inginocchio e chiedo“.

Infine Al Bano ha parlato dell’importanza di compiere quantomeno una buona azione ogni giorno. “Ho imparato ogni giorno a fare qualcosa, Anche una piccola cosa, che non serva solamente a me stesso, ma agli altri“.