Mamma e figlio di 4 anni spariti nel nulla dopo un incidente stradale. Accorato appello del marito: “Torna, hai fatto solo un piccolo incidente”

Mamma scomparsa con figlio di 4 anni: appello del marito
Viviana e il piccolo Gioele

L’incidente stradale verificatosi l’altro ieri sull’autostrada A20 Messina-Palermo, all’altezza della frazione Torre di Lauro di Caronia, si sta tingendo di giallo: la donna, Viviana Parisi, 43enne, ed il suo bambino di 4 anni che erano a bordo dell’auto sinistrata sono da allora irreperibili. Subito dopo l’incidente, un leggero tamponamento con mezzo dell’Anas, la donna, insieme al bambino, ha infatti abbandonato la propria autovettura per dileguarsi nella campagna circostante facendo perdere così le proprie tracce. Ora, ad tre giorni di distanza dalla loro misteriosa scomparsa, il marito della donna e padre del bambino ha postato sul web un video in cui lancia uno struggente appello alla moglie: “Ascoltami bene: torna a casa, hai fatto solo un piccolo incidente. Non succederà niente né a te né al bambino. Ti aspetto, ti amo e mi mancate tantissimo“.

LEGGI ANCHE –> Strage Beirut, 4 ex Premier: “Indagine imparziale”

Mamma sparita con il figlio: appello del marito. L’allontamento volontario l’ipotesi più probabile

Le forze dell’ordine hanno perlustrato con cani molecolari e droni, centimetro per centimetro, l’area dove la madre ed il bambino potrebbero aver perso l’orientamento cercando aiuto ma senza trovare nulla. La pista più accreditata sembra essere quella dell’allontanamento volontario. Ragion per cui, gli inquirenti hanno incominciato a scavare nel passato di Viviana: nata a Torino, dj e vocalist di professione, proprio grazie alla musica incontra il futuro marito Daniele Mondello nel 2003, cui segue il trasferimento a Venetico, in provincia di Messina. L’arrivo del piccolo Gioele, 4 anni fa, ha sconvolto il mondo di Viviana. “Alla nascita del mio cucciolo il suo mondo mi rapì. Fino a un anno e mezzo fa lo nutrii col mio seno. Decisi poi a malincuore di non dargli più il mio latte nonostante ne avessi ancora, così arrivò il primo distacco. La musica per me cambiò. Per Daniele l’Hardstyle in studio, per me la ninna nanna in camera da letto. La musica? La musica e tutto ciò che facevo è diventata malvagia, mi ha “perseguitata”, mi ha rinchiuso in una bara di “cristallo”. Ho cercato di difendermi, di proteggere me e il mio piccolo ma alla fine è stato il mio cucciolo a darmi il tempo e a cliccare il tasto play, a ridarmi il ritmo“, così Viviana in un recente post sulla pagina facebook del marito. Inoltre, secondo le testimonianze di persone vicine alla donna, Viviana ha vissuto il periodo di lockdown in maniera molto sofferta sia per l’impossibilità di fare visita ai propri parenti a Torino, tra cui la madre, che teme che la figlia nel corso dell’incidente possa aver sbattuto la testa, il che le avrebbe causato una leggera amnesia, sia per il timore di contrarre il Covid-19 e di trasmetterlo di conseguenza all’amato figlioletto Gioele.

LEGGI ANCHE –> Ponte Genova San Giorgio aperto al traffico: ma ci sono già code e disagi!