Coronavirus: Guido Silvestri ricorda che in Italia ci sono altre malattie che causano migliaia di vittime al giorno

Coronavirus

Coronavirus: il noto virologo Guido Silvestri ha fatto il punto della situazione sull’emergenza in Italia. Toccando vari argomenti nella sua rubrica da Facebook “Pillole di ottimismo”. Dando un segnale di speranza a tutti nel nostro paese.

Il tema principale è stato quello della responsabilità sociale. Che deve riguardare tutti i cittadini. Parafrasando le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il virologo parla di impegno da parte di tutti nel cercare di ridurre il contagio.

In primo luogo mettendo in campo tutte le azioni che si hanno e che vengono dettate dal governo. Dal distanziamento all’utilizzo delle mascherine all’evitare gli assembramenti. Ma per comportamento responsabile si intende anche il rispetto degli altri.

Che consiste nel non mettere in pericolo chi sta accanto a noi con comportamenti non responsabili. Che potrebbero portare al contagli gli altri.

–> Leggi anche Coronavirus: la crisi come una guerra, calciatore serie A smette di giocare

Il quadro italiano per Silvestri è migliore di quello di altri paesi nel mondo, che hanno migliaia di decessi al giorno

Coronavirus: nella seconda parte del suo intervento su Facebook, Silvestri passa a guardare nello specifico la situazione italiana. Con i dati che nella giornata di ieri sono stati migliori di quelli dei giorni precedenti.

Ma un dato più di tutti deve essere preso in considerazione per il virologo. Ed è quello dei decessi. In Italia ieri sono morte 5 persone per Covid-19, in un totale complessivo di circa duemila decessi al giorno per altre malattie.

Quindi si deve guardare anche a queste altre 1995 vittime quotidiane, e non solo a quelle per Covid che adesso stanno catalizzando l’attenzione. Negli altri paesi, rispetto all’Italia, ci sono molte più vittime e contagi al giorno.

–> Leggi anche Coronavirus, l’Oms: “Crisi sanitaria che non si vedeva da un secolo!”

Coronavirus

Poi la situazione sui vaccini, che vede quattr-5 in fase tre. Quelli insomma che danno maggiore speranza di arrivare al risultato.

–> Leggi anche Coronavirus, il bollettino dell’1 agosto: gli aggiornamenti dalle Regioni