Fase 3: da oggi in vigore il nuovo dpcm che regolerà l’emergenza almeno fino al 31 luglio. Tutte le disposizioni

Coronavirus

Fase 3: da oggi in vigore il nuovo Dpcm che regolerà l’emergenza almeno fino a fine mese. Con delle normative che rimarranno in atto, con il chiaro scopo di contenere il contagio e di evitare comportamenti sconsiderati da parte della popolazione.

Come detto si manterranno dei divieti, prima di tutti quello del distanziamento e dell’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi. Obbligo che rimane anche all’aperto quando non si può garantire la distanza di sicurezza.

Si dovranno evitare gli assembramenti e tenere alta l’attenzione. Come hanno più volte ribadito il ministro alla Salute Roberto Speranza ed il premier Giuseppe Conte, “non si dovranno avere dei rilassamenti”.

–> Leggi anche Coronavirus e migranti, Galli: “Sulle navi il virus può dilagare”

Novità per il bagaglio a mano in aereo e per chi viaggia in treno. No alle discoteche al chiuso e a sagre e fiere

Fase 3: il nuovo Dpcm prevede la riconferma di alcune disposizioni ma anche delle novità. Per quanto riguarda le regole da mantenere c’è quella del mantenimento della distanza e dell’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi.

Bari ristoranti cinema uffici pubblici ma anche bus e metro mascherina sempre presente. Anche in Lombardia da oggi possibilità di non indossare la mascherina all’aperto. A meno che non ci sia la possibilità di mantenere le distanze di sicurezza.

Da oggi ci sarà la possibilità di portare un bagaglio a mano quando si vola. Con le compagnie aeree che potranno consegnare dei sacchetti sterilizzati alle persone che intendono portare indumenti non indossati (giubbotti maglioni ecc).

Nei treni ci sarà il rispetto dei posti alternati a meno che il mezzo non sia dotato di adeguato sistema di aerazione che permette anche di non mantenere la distanza. Ovviamente con le mascherine indossate.

–> Leggi anche Calcio, Lega Serie A: “Al più presto i tifosi negli stadi”

Fase 3

Divieri confermati per discoteche al chiuso, sagre e fiere ma anche tutte le attività che precedono un numero importante di presenze fino al 31 luglio.

–> Leggi anche Torino, ha ucciso il padre e la madre: fermato un 30enne