Johnny Depp e la sua ex moglie Amber Heard sono apparsi oggi alla Royal Courts of Justice di Londra per dare il via al caso di diffamazione che coinvolge la star di Hollywood.

Johnny Depp moglie

In un interrogatorio profondamente personale, Depp, 57 anni, è stato interrogato sul suo passato di uso di droghe e di incidenti violenti e ha ammesso di essere stato introdotto alla droga all’età di 14 anni e di aver permesso alla figlia Lily-Rose Depp, allora tredicenne, di provare la cannabis.

L’attore dei Pirati dei Caraibi ha citato in giudizio l’editore del Sun News Group Newspapers (NGN) per un articolo che lo chiamava “picchiatore di mogli” e si riferiva a “prove schiaccianti” che aveva aggredito la signora Heard, 34 anni, durante la loro relazione, cosa che lui nega strenuamente.

Un avvocato che rappresentava la NGN chiese a Depp se fosse qualcuno incline alla violenza quando è arrabbiato.

Hanno tirato fuori due incidenti occorsi negli anni Novanta, uno in cui Depp avrebbe aggredito una guardia giurata in un hotel di Vancouver, in Canada, e un altro in cui si ritiene che abbia “distrutto” una stanza d’albergo a New York.

L’attore ha anche affermato di aver assunto droga per la prima volta quando aveva solo 11 anni e ha detto di aver dato “cocaina o Xanax” all’attore britannico Paul Bettany.

Il caso di Depp è visto dagli esperti legali come una possibilità per lui di “salvare” la sua carriera a seguito di accuse dannose, che l’attore nega con forza.

In una rubrica dell’aprile 2018, il redattore esecutivo del The Sun, Dan Wootton, ha chiesto come l’autrice di Harry Potter, JK Rowling, potesse essere “sinceramente felice” che il signor Depp fosse stato scritturato per l’ultimo film della serie “Animali Fantastici“, nonostante le accuse della signora Heard.

La star de I Pirati dei Caraibi nega di essere mai stato violento con la signora Heard e afferma che l’articolo includeva citazioni di presunte vittime del produttore cinematografico Harvey Weinstein per “finire la sua carriera”, collegando le accuse contro di lui ai movimenti £MeToo e Time’s Up.

Depp ha ammesso di aver dato cannabis a sua figlia Lily-Rose quando aveva 13 anni perché voleva che avesse un’esperienza sicura con la droga.

 

Ha detto di credere che si trattasse di fare i “genitori responsabili” perché non voleva che lei vivesse una brutta esperienza quando lui non c’era.

L’udienza è terminata per la giornata e Depp riprenderà a testimoniare domani.