Conte in conferenza: il premier ha spiegato ai media tutte le novità del dl semplificazione approvato dal governo

Coronavirus

Conte in conferenza stampa: il premier da Palazzo Chigi ha illustrato il dl semplificazione, approvato all’alba dal Consiglio dei ministri. Un atto importante che viene presentato ai media e agli italiani al termine di una fase critica delicata.

Il presidente del Consiglio ha affermato che il dl semplificazione rappresenta un trampolino di lancio per il paese. In questa fase per il premier l’Italia deve tornare a correre dopo mesi di difficoltà. Ma si dovrà farlo senza dare spazio alla criminalità.

Il premier poi afferma che negli stati generali di villa Pamphili sono stati toccati con le parti sociali temi importanti per arrivare a ridurre la burocrazia del paese. Che rappresenta un forte ostacolo alla modernizzazione ed allo snellimento delle procedure.

Si dovrà arrivare a realizzare questa priorità per far correre il paese. Questo decreto “semplifica, velocizza, digitalizza, sblocca una volta per tutte i cantieri e gli appalti” afferma Conte con soddisfazione.

–> Leggi anche Silvia Romano: “Per me il velo è simbolo di libertà”

“In Consiglio dei ministri abbiamo approvato l’elenco di 130 opere strategiche Italia veloce individuate dal Mit”

Conte in conferenza stampa da Palazzo Chigi ha poi continuato a parlare del dl semplificazione approvato dal governo. Affermando che nel Consiglio dei ministri di ieri è stato approvato un elenco di ben 130 opere strategiche ‘Italia veloce’.

Opere che sono state individuate dal Mit. Ma non solo, perché sono state pensate altre opere per Cortina e quelle che restano di competenza dei ministeri per sanità polizia e carceri.

Nello specifico si tratta di interventi importanti e strutturali che vanno in settori strategici ed importanti per il paese. Partendo dagli aeroporti e metropolitane, ma anche strade ed autostrade. Con interventi anche per porti e ferrovie.

–> Leggi anche Coronavirus, Crisanti: “Avremo una sfida da superare nei prossimi mesi”

Conte

Il premier ha poi concluso: “Stiamo offrendo un percorso a scorrimento veloce, una rapporto leggero e a portata di click tra i cittadini e lo stato”.

–> Leggi anche Silvia Romano: “Per me il velo è simbolo di libertà”