Meteo bollente: temperature record in tutta Europa, con afa e caldo anche in paesi nordici. Sarà estate infuocata

Meteo

Meteo infuocato in gran parte dell’Europa. Anche nei paesi del Nord, quelli dove da sempre anche nei mesi estivi si registrano temperature miti, sta succedendo qualcosa di anomalo. Molto strana è di sicuro la situazione della Russia, con un caldo record ed anomalo che preoccupa.

Quello che accade in questo paese rappresenta la cartina di tornasole di quella che potrebbe essere la situazione generale. Con un aumento globale delle temperature che sta surriscaldando in modo anomalo il Vecchio Continente. In atto i cambiamenti climatici, che portano a squilibri repentini.

La situazione russa è fotografata da Roman Vifland, capo del servizio meteorologico. Che ha parlato di primi sei mesi dell’anno con temperature sopra la media e con il mese scorso che ha rappresentato un record per la Russia. Che in questo mese di luglio e nei successivi potrebbe vivere l’estate più calda di sempre.

–> Leggi anche Marika Fruscio in intimo si difende dal caldo: “Resistiamo, resistiamo”

Il caldo anomalo della Russia e degli altri paesi Europei non lascia presagire a nulla di positivo per il Continente

Meteo bollente: il caldo anomalo che si registra in Russia non lascia presagire nulla di positivo per l’Europa. Con Mosca che si appresta a vivere probabilmente una delle estati più calde di sempre. Quantomeno si tratte di una delle prime cinque della storia.

Ma anche in altri paesi nordici si trovano a vivere un clima surreale per il periodo estivo. Che non è stato mai così caldo come in quest’estate. Tutta colpa dei cambiamenti climatici che potrebbero portare a delle conseguenze difficili per tutti i paesi.

Il surriscaldamento della terra dovuto all’inquinamento è un fenomeno da non trascurare. E che preoccupa gli esperti di tutto il mondo.

–> Leggi anche Coronavirus, Sileri sicuro: “Avremmo dovuto dare un po’ meno retta all’OMS”

Meteo

E’ risaputo che anche virus ed emergenze si potranno susseguire se non si mette fine alla deriva mondiale che sta prendendo il pianeta ormai da anni.

–> Leggi anche Cina, scatta l’allarme: caso sospetto di peste bubbonica in Mongolia!