La notte è trascorsa senza variazioni del quadro clinico, che resta grave dal punto di vista neurologico, di  Alex Zanardi dopo il secondo intervento neurochirurgico cui è stato sottoposto nella giornata di ieri

Secondo intervento neurochirurgico per Alex Zanardi
Secondo intervento neurochirurgico per Alex Zanardi

E’ ancora molto lontano lo striscione del traguardo della più importante corsa di Alex Zanardi: il campione paralimpico, ed ex driver della Formula 1, è stato sottoposto nella  giornata di ieri ad un secondo intervento di neurochirurgia presso il Policlinico “S.Maria delle Scotte” di Siena dove è ricoverato in terapia intensiva dal 19 giugno, quando è stato vittima di un gravissimo incidente durante una corsa in handbike. L’intervento, informa il bollettino medico, è seguito a un esame di controllo che ha evidenziato l’evoluzione dello stato ed è durato due ore e mezza. Le condizioni “rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico. La prognosi resta riservata”. Zanardi rimane ricoverato in terapia intensiva in coma farmacologico, pertanto è intubato e ventilato meccanicamente.

LEGGI ANCHE –> Mondragone, Salvini interrompe il comizio dopo pochi minuti

Zanardi, nuova operazione neurochirurgica. Le indagini

Sul fronte delle indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’indicente occorso a Zanardi venerdì 19 giugno, lungo la strada provinciale 146 nel comune di Pienza (Siena), mentre partecipava alla staffetta non competitiva “Obiettivo Tricolore”, come riferisce il portale sportmediaset.it, il Procuratore di Siena Salvatore Vitello e il pm Serena Menicucci, che dirige le indagini, dovrebbero affidare oggi l’incarico a un ingegnere per la relativa perizia. L’ingegnere, in particolare, dovrà esaminare l’handbike H5 di Zanardi per accertare la causa della perdita di controllo del mezzo in curva da parte dell’ex pilota di Formula 1 appena prima di schiantarsi contro il tir che sopraggiungeva in direzione opposta. Il consulente tecnico dovrà verificare poi il possibile cedimento di una ruota, circostanza riferita da alcuni testimoni, nonché la compatibilità della bici del campione paralimpico con le norme del codice della strada.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Cina: pronto il primo vaccino, verrà somministrato ai militari