Cristiano Ronaldo e la sua scelta di abbigliamento sono stati derisi da tutti gli addetti ai lavori della Juventus dopo la pubblicazione di alcune foto.

cristiano ronaldo


Il 35enne ha segnato il suo ventisettesimo gol della stagione venerdì sera, con la Vecchia Signora che ha creato un vantaggio di sette punti, rimanendo in testa alla classifica della Serie A con una vittoria per 4-0 sul Lecce.

Il veterano si sta godendo il suo tempo in Italia mentre si avvicina a un secondo titolo consecutivo, ma non tutto è andato secondo i piani questa settimana.

Lo skipper del Portogallo ha condiviso sabato una foto di Instagram che ha suscitato le risposte di alcuni dei suoi compagni di squadra attuali ed ex colleghi, ma tutti erano concordi sulle emozioni provate.

Ronaldo ha indossato una combinazione di camicia e pantaloncini Louis Vuitton (in foto) pagata 1.250 euro, che ha condiviso insieme alla didascalia: “Iniziare il fine settimana con una buona atmosfera e in bello stile“.

In risposta, l’ex attaccante del Chelsea Juan Cuadrado ha commentato con un emoji sorridente: “Bello stile per passeggiare sulle spiagge“.

Leonardo Bonucci ha semplicemente dichiarato: “Incredibile!!!!”

L’ex juventino Medhi Benatia ha detto: “Vieni qui fratello e… bello stile non so.

Claudio Marchisio ha invece commentato con una serie di emojis sorridenti.

Ronaldo non sarà probabilmente troppo contento della reazione al suo abbigliamento stravagante, avendo dichiarato già nel 2018 di prestare attenzione ai piccoli dettagli per avere un aspetto migliore.

Ha detto: “Non credo di essere ossessionato dall’apparire bello. Sono bello perché lo sono”, prima di aggiungere “Sto scherzando!”

Penso che tutto sia importante per avere un bell’aspetto, per avere un odore attraente. Sai, non sono solo le donne. Alle donne piace vederti vestito bene – alla mia ragazza piace, a mia mamma, alle mie sorelle, a tutti quelli intorno a me piace vedere la gente vestita elegantemente.

“Uomini o donne, fa parte della nostra cultura. Quindi è un bene. Non è un’ossessione, ma un dettaglio qui o un dettaglio là fa la differenza, secondo me”.