Coronavirus: per il virologo c’è un solo modo per evitare la seconda ondata di contagi che si prevede in autunno

Fase 2

Coronavirus: il noto virologo Fabrizio Pregliasco, in un intervista a Il Giornale, si dimostra molto soddisfatto del lavoro del governo. Che ad oggi ha dato dei risultati importanti nella lotta al contagio. E ad un virus che nella sua fase iniziale ha provocato molte morti.

Pregliasco però rivolge la sua attenzione a quella che è detta seconda fase. E che in tanti prevedono possa arrivare in autunno prossimo. Il virologo però è certo di un aspetto: se ci saranno sempre interventi tempestivi e mirati il rischio si riduce.

Il virologo ovviamente fa riferimento ai focolai che attualmente sono attivi sul territorio. E che sono tutti sotto controllo grazie ad azioni decise che hanno permesso di isolare i contagiati.

Questo controllo costante del territorio e delle persone per Pregliasco rappresentano l’arma che potrà evitare la seconda ondata. Che non ci troverebbe impreparati rispetto alla prima fase.

–> Leggi anche Coronavirus: l’Ue pronta a vietare l’ingresso ai viaggiatori americani

L’obiettivo adesso resta quello di intercettare quanti più asintomatici e mantenere le distanze quando necessario

Coronavirus: Fabrizio Pregliasco si dice ottimista non solo per la situazione attuale. Ma anche per quello che potrebbe essere lo scenario tra qualche mese. Con la paura di una seconda fase che continua a tenere banco.

Il virologo ha spiegato che l’elemento che farà fare la differenza è quello della tempestività. Che consentirà di avere il controllo della situazione. Ovviamente per arrivare a questo ci sarà comunque bisogno della mano di tutti i cittadini.

Che quando potranno dovranno continuare a mantenere la distanza con le persone sconosciute e fare in modo che non si corrano rischi inutili. Allo stesso tempo il compito del governo resterà quello di intercettare gli asintomatici.

–> Leggi anche Meteo, primo weekend d’estate: scatta già l’allerta caldo in tre città

Coronavirus

Perché se dovessero circolarne parecchi in giro i risultati potrebbero essere devastanti per i prossimi mesi. E’ questa per il virologo la sfida da vincere. 

–> Leggi anche Trump contro i social: “Intervenite sui post che incitano alla violenza”