Coronavirus: il fondatore di Microsoft ha dichiarato che il vaccino di Oxford potrebbe arrivare anche in tempi rapidi

Coronavirus

Coronavirus: il vaccino di Oxford, quello che vede la partecipazione dell’azienda di Pomezia, e sponsorizzato da Bill Gates, starebbe bruciando le tappe. E’ lo stesso magnate fondatore della Microsoft a comunicarlo.

In un intervista alla CNN afferma che i risultati dei test ad oggi sono molto incoraggianti. E che non sarebbe irreale un ipotesi di arrivare ad averne delle dosi disponibili già prima della fine del 2020. Il mese di dicembre quello più probabile.

Nel mondo sono diverse le sperimentazioni che si stanno facendo largo. Con indicazioni positive, anche se nessuno sa bene indicare i tempi con certezza. La strada da percorrere è lunga, anche perché proprio con i vaccini non si possono bruciare le tappe.

Cosa che sa bene anche Bill Gates che non vuole accelerare in nessun modo il processo del vaccino anti Covid-19.

–> Leggi anche Coronavirus: quando di preciso è arrivato in Italia? Uno studio fa chiarezza

Lo stesso Bill Gates nell’intervista alla CNN avverte che la speranza è di arrivare prima del 2021 senza imprevisti

Coronavirus: Bill Gates mostra alla CNN tutto il suo ottimismo per avere a disposizione delle dosi di vaccino entro la fine del 2020. Con il mese di dicembre che diventa quello maggiormente indiziato per avere una cura a disposizione.

Ma allo stesso tempo il magnate americano avverte che proprio con la medicina e con la sperimentazione non si possono fare dei programmi. Perché si tratta di materia suscettibile ad errori interpretativi e ad imprevisti.

Per questo non si possono mai fare dei programmi a lunga scadenza. Soprattutto su una materia molto delicata come quella dei vaccini. In ogni caso il suo ottimismo ad oggi rimane. Perché se così dovessero rimanere le cose ci sono tutte le condizioni per essere speranzosi.

–> Leggi anche Coronavirus, l’OMS avverte: “E’come la Spagnola, che riprese a settembre”

Coronavirus

Il vaccino, tanto criticato ed osteggiato, potrebbe rimanere l’unica soluzione definitiva per arrivare a sconfiggere un virus che ad oggi fa ancora paura.

–> Leggi anche Silvia Provvedi in foto con Nicole, ma è sconvolta per l’arresto di Giorgio